Italia

Matteo Salvini, coronavirus: positivo al tampone un poliziotto della scorta del leader della Lega

“Se voteremo il decreto coronavirus? Non siamo stati per ora coinvolti, abbiamo messo insieme le nostre proposte e chiederemo un incontro al governo. Se non saranno ascoltate, le porteremo a Sergio Mattarella.

Difficile votare a favore se non ci fossero le nostre proposte”. A spiegarlo il segretario della Lega, Matteo Salvini, in conferenza stampa al Senato, insieme alla leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, e al forzista Antonio Tajani. (Continua…)

“Non si pensi di far passare la qualunque con la scusa del virus, non è questo lo spirito dell’appello del presidente Mattarella”, hanno spiegato, contestando la spesa che il governo ha annunciato per affrontare l’emergenza:

Leggi anche  Giampiero Galeazzi chi è? Età, moglie, figli e le cause della morte

“Sette miliardi sono un punto di partenza, lontani da quello che serve al Paese. Bisogna spendere l’avanzo primario dello scorso anno, 30 miliardi di euro. Indebitamento salirebbe al 4%, ma per questo serve l’Europa”, ha spiegato Meloni.

Tra le proposte del centrodestra anche “la sospensione del decreto dignità, voucher a ogni livello, stop a limiti al contante: bisogna liberare l’economia”. Intanto un poliziotto della scorta di Matteo Salvini è risultato positivo al coronavirus.

A quanto apprende l’Andkronos, si tratta di un agente del dispositivo di sicurezza che non è stato a stretto contatto con il leader della Lega nell’ultimo periodo né in auto né accanto a lui. Per gli altri colleghi della scorta è scattata la quarantena di 14 giorni. Salvini, informato del caso di positività, si sarebbe detto tranquillo e pronto a sottoporsi a tampone se necessario e se gli verrà richiesto.

Leggi anche  Nada Cella: chi è, storia, causa morte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *