Addio a uno dei nomi più importanti della musica napoletana. A soli 60 anni, a causa di un infarto, è morto Joe Amoruso, pianista, tastierista e compositore dello storico gruppo di Pino Daniele. Il musicista ricoverato all’ospedale del Mare di Napoli dal 2017, quando era stato colpito da un’emorragia cerebrale prima di un concerto a Lesina in Puglia e non si era ripreso del tutto.

Tanta riabilitazione, ma la lungodegenza ha provocato non poche complicazioni, anche polmonari, fino a quando un arresto cardiaco non ha posto fine alla sua vita. Amoruso se ne va qualche anno dopo la scomparsa di Rino Zurzolo, scomparso il 29 aprile 2017, altro grande esponente del “Neapolitan Power”, anche lui componente della band di Pino Daniele, morto il 4 gennaio del 2015. Commosso il ricordo del sindaco di Napoli, Luigi de Magistris.

“Un altro grande artista della storica band di Pino Daniele ci ha lasciato”, scrive il primo cittadino. “Il Joe Amoruso, pianista, tastierista, compositore, una colonna del supergruppo di Pino Daniele, se n’è andato a soli 60 anni. Alla sua famiglia e a quanti lo hanno applaudito in questi lunghi anni va il profondo cordoglio della città”. “Il suo grande cuore non ha retto. – ha detto la famiglia dando la notizia della scomparsa – Dio ha deciso che il suo percorso di vita e di musica finisse qui. Ma è stata solo la prima parte, il suo viaggio continuerà sereno e le sue mani voleranno ancora più leggere sulle ali della musica”.

“Sappiate che vi abbraccia tutti. Lo sappiamo perché lui stesso negli ultimi mesi, attraverso la sua grande sensibilità, ci aveva detto di sentire vicino il suo momento e quindi voleva ringraziare tutti quelli che gli sono stati vicino in questi mesi e che gli hanno voluto bene. Ma non ci lascerà mai completamente, ogni volta che vorremmo potremo ascoltare il suo pianoforte e lui sarà li vicino a noi». Giuseppe Amoruso era nato sessant’anni fa, il 12 gennaio 1960, a Boscotrecase ma viveva a Boscoreale.

Leggi anche  Arrivano in Italia medici cinesi esperti nella lotta al Coronavirus: “Vi aiuteremo a combatterlo”

Gli studi e la formazione classica col maestro Francesco Cirillo al Conservatorio di Salerno, parallelamente le prime esibizioni al Lido Azzurro di Torre Annunziata e nei locali “americani” dell’area flegrea, dove i militari della Nato chiedevano jazz e blues. Amoruso ha fatto parte della superband di Pino Daniele, ma è stato legato anche ad altri grandi della musica italiana come Andrea Bocelli, Vasco Rossi, Ornella Vanoni, Alberto Fortis e con gli amici Enzo Gragnaniello e James Senese.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here