Elisabetta Canalis sempre insieme ai suoi Pinscher nani

Da anni la showgirl sarda è legata ai Pinscher nani, a cominciare dall’adorato Piero, scomparso nel 2017 e a seguire con Mia e Megan, quest’ultima salvata da morte certa in un canile statunitense in cui ogni lunedì (come nella maggior parte dei canili americani) si sopprimono i cani che si trovano lì da sette giorni. La Canalis si batte da sempre a favore degli animali, sia con azioni personali che attraverso i social. Nel suo cuore però il posto d’onore è riservato ai suoi Pinscherini, compagni di giochi per lei e per la sua bambina, Skiler Èva.

Leggi anche  Pif è molto geloso della compagna Nabila Ben Chahed madre di sua figlia

Questo cane di origine tedesca, derivato dal pinscher standard, ama giocare con i membri della famiglia e con i più piccoli. Ma è diffidente verso gli sconosciuti, per la sua tendenza a difendere il proprietario. Anche se si adatta molto bene alla vita di appartamento, il Pinscher nano è pieno di energia ed ha bisogno di muoversi e giocare.

Quindi le passeggiate quotidiane e un giretto al parco per socializzare con gli altri cani gli sono necessari. Nell’incedere è sempre elegante e sicuro di sé, bello nell’armonia del corpo piccolo ma ben proporzionato. Il mantello è nero, rosso o marrone; al tatto è liscio e compatto, e la perdita di pelo (corto) è minima. Il Pinscher adora la sua famiglia e ha bisogno del contatto fisico col proprietario: spesso infatti vuole dormire vicino a lui/lei, quasi a manifestare insieme il suo affetto e l’istinto di protezione.

Leggi anche  Questa è l'incredibile collezione di auto Sylvester Stallone che non ti aspettavi

Con i bambini è molto giocherellone, ma i piccoli vanno educati a relazionarsi correttamente con lui viste le sue dimensioni ridotte che lo rendono vulnerabile: il suo peso varia dai 2 ai 5 chili. Il Pinscher nano (che nella classificazione FCI è situato nella classe 2 con gli Schnauzer, i molossoidi e i bovari svizzeri) è un cane da guardia infallibile: nulla accade in casa o nelle vicinanze che sfugga al suo controllo e spesso abbaierà per avvisare il padrone. Impara in fretta ma ha un’attitudine ancestrale da cacciatore che talvolta può spingerlo a correre via per inseguire un’ipotetica preda.

Leggi anche  Milly Carlucci dopo “Ballando con le stelle” arriva con il “Il cantante mascherato”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *