Oggi domenica, 18th Aprile 2021
Aciclico.com

Attualità – Intrattenimento – Cronaca

Bologna – Sampdoria Streaming Gratis dove vedere Diretta Live TV

Bologna – Sampdoria Streaming Gratis dove vedere Diretta Live TV
Bologna – Sampdoria IN STREAMING GRATIS: COME VEDERLA

– Gli abbonati a Sky Calcio potranno guardare Bologna – Sampdoria in diretta streaming live su pc, tablet o smartphone utilizzando una connessione ad internet grazie al servizio Sky Go.

– Gli abbonati a Premium Calcio potranno guardare Bologna – Sampdoria in diretta streaming live su pc, tablet o smartphone utilizzando una connessione ad internet grazie al servizio Premium Play.

– Su Sky Online è possibile acquistare l’evento al prezzo di 9,99 euro e guardare la partita Bologna – Sampdoria in Streaming Live su Pc, Smartphone, Smart Tv, Xbox, Playstation e tablet.

– I clienti TIM possono utilizzare l’applicazione Serie A TIM per guardare la partita Bologna – Sampdoria in diretta streaming live su smartphone o tablet Android o IOS e la sintesi della partita.

– Inoltre sono diversi i siti internet che offrono la possibilità di guardare Bologna – Sampdoria in Streaming Gratis, come rojadirecta e livetv.sx ma prima è consigliabile verificarne la legalità nel proprio paese.

Come e dove vedere Bologna – Sampdoria in Streaming Gratis

Sinisa Mihajlovic in versione spara-aneddoti alla vigilia del match con la Samp. Forse lo ha ispirato Julio Velasco, che venerdì, ospite a Casteldebole, ha tenuto una lezione informale al Bologna. «Ha parlato per un’oretta – ha raccontato il tecnico serbo – da uomo di sport e di vita. Ha toccato i temi della costruzione di un gruppo, della concentrazione difficile da tenere in questi nostri tempi, tra telefonini e playstation.

Non è più come quando c’era Boskov, agli albori dei cellulari. Una volta, dopo una telefonata di controllo, mi rimbrottò perchè non ero a casa alle undici, prendendo invece Caniggia ad esempio, che a sentir lui era sempre a casa da vero professionista. Solo che Caniggia era a cena con me: gli aveva dato il numero del cellulare. Boskov non aveva ancora molto chiaro come funzionasse…».

Il Bologna recupera oggi tutti i difensori. Probabile quindi che ritornino Tomiyasu a destra e Dijks a sinistra. Mihajlovic non ha sciolto i dubbi sull’utilizzo di Barrow, il quale potrebbe fare sia da prima punta, che da esterno in attacco. «O anche restarsene in panchina», ha detto l’allenatore rossoblù. Se Fenucci ha ribadito il feeling tecnico e umano con Mihajlovic, legato al Bologna fino a giugno 2023, le voci di un interessamento da parte del presidente blucerchiato Ferrero non sembrano procurare pensieri a Sinisa: «Non so proprio, con lui siamo amici al di là del calcio. E’ venuto anche cinque o sei volte a trovarmi in ospedale. In un’occasione si incrociò con Gianni Morandi, che ho sentito dopo il suo incidente e al quale faccio gli auguri. Ferrero gli fece da autista agli inizi. Mi fecero passare le due ore più belle di tutta la mia permanenza all’ospedale. Sembravano i due vecchietti del Muppet Show».

Gaston Ramirez può essere l’arma in più della Sampdoria oggi a Bologna. Viste le non perfette condizioni di Quagliarella e Gabbiadini, potrebbe essere il trequartista uruguaiano – che iniziò la sua carriera italiana proprio sotto le due torri ormai oltre 10 anni fa – a fare coppia in avanti con Keita Balde, al momento l’attaccante puro che sembra avere più chanches di essere impiegato dall’inizio tra i blucerchiati.

Una scelta o solo una necessità? Ranieri ha sempre avuto una certa fiducia nelle qualità di Ramirez – non a caso l’anno scorso grande protagonista della salvezza in rimonta – anche se sin qui nell’attuale campionato lo ha impiegato dall’inizio solo 7 volte (ultima presenza da titolare il 14 febbraio con la Fiorentina) facendolo spesso entrare a partita in corsa. Qualche presenza in panchina che ha un po’ ingrigito il rendimento del sudamericano almeno sino a domenica scorsa, quando Ramirez contro il Cagliari ha estratto dal cilindro l’assist per il momentaneo 1-1 di Bereszynski. Ecco allora che il tecnico doriano pare orientato ad affidarsi nuovamente a Gaston dall’inizio, sperando che qualche sua giocata possa accendere la luce in una Samp che non vince da un mese e che ha bisogno ancora di qualche punto per mettere in cassaforte la salvezza. Ramirez titolare anche perché Quagliarella si porta dietro un leggero fastidio al polpaccio e negli ultimi giorni ha lavorato a scartamento ridotto, mentre Gabbiadini – dopo aver ritrovato il gol domenica scorsa dopo il lungo stop per infortunio – non ha ancora i novanta minuti nelle gambe.

Entrambi sono stati convocati ma con ogni probabilità partiranno dalla panchina. Sempre indisponibile Torregrossa, che sin qui – dopo il gol all’esordio messo a segno con l’Udinese – non si è praticamente mai visto in maglia blucerchiata. Qualche dubbio sul modulo di gioco (la Samp si sta alternando tra difesa a quattro o a tre) e anche sulle scelte negli altri reparti. In mezzo dovrebbe esserci il rientro di Thorsby al fianco di uno tra Silva ed Ekdal, col portoghese leggermente favorito. Da valutare la carta Damsgaard al posto di un Candreva che non sta entusiasmando nell’ultimo periodo. In difesa l’assenza di Colley per squalifica obbligherà Ranieri a cambiare qualcosa: tra Ferrari, Tonelli e Yoshida ci sono due posti a disposizione. Tormentone: la Sampdoria non vince a Bologna da 18 anni e al “Dall’Ara” – basti pensare alla retrocessione in B del ‘99 – ha vissuto tante delusioni. Oggi i blucerchiati proveranno per l’ennesima volta a ribaltare un tabù che sembra davvero non cadere mai.

Redazione

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *