Sindaco propone un ring in piazza: “Meglio la boxe che le sparatorie”

Il primo cittadino di Baltimora è convinto che un ring da pugilato possa favorire l’eliminazione delle violenze nelle strade

Un sindaco americano a cui non fa certo difetto lo spirito d’iniziativa ha lanciato il suo guanto di sfida, anzi sarebbe meglio dire…il guantone! Si tratta di Jack Young, primo cittadino di Baltimora, importante centro dello stato del Maryland che è noto anche per l’elevato numero di crimini. L’idea dell’uomo è quella di ridurre una volta per tutte la violenza installando un ring per fare a cazzotti.

Non avete letto male, questo politico è convinto di sconfiggere la criminalità posizionando un quadrato in cui praticare il pugilato, la soluzione che viene ritenuta più giusta per far scendere drasticamente le sparatorie e le aggressioni in generale. Può avere successo una iniziativa del genere e quali sono le motivazioni precise che Young ha spiegato ai giornali del posto?

In poche parole il ring sarà a disposizione di tutti quei cittadini che vorranno regolare le loro dispute con un confronto a suon di sganassoni. Il sindaco a stelle e strisce è convinto del fatto che la noble art sia in grado di rasserenare qualsiasi animo, permettendo al migliore di spuntarla. Gli ultimi anni della città sono stati caratterizzati da un numero impressionante di lutti.

In particolare dal 2009 a oggi gli omicidi sono cresciuti a un ritmo che non può passare inosservato, come anche le sparatorie che hanno provocato “soltanto” feriti. La trovata del primo cittadino ha diviso immediatamente e, come accade spesso in situazioni del genere, l’opinione pubblica si è divisa tra sostenitori e detrattori. Ecco come è stato illustrato questo particolare progetto.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*