Gli vietano in ospedale di vedere per l’ultima volta la figlia morente perché è in stanza con una musulmana che non desidera la presenza di uomini in camera

Una notizia sconvolgente e terribile che arriva dall’Austria dove un anziano uomo non ha potuto visitare la figlia morente, per una grave forma di sclerosi multipla, perché l’altra donna ricoverata nella stanza era una musulmana radicale che non gradiva la presenza degli uomini in camera.

La ragazza di nome Chiara, aveva 20 anni  ed era purtroppo in fin di vita per una grave forma di sclerosi multipla.

Suo padre Robert Salfenauer non ha potuto salutarla per un pregiudizio religioso anche se tra i due letti delle donne ci fosse una tenda divisoria.

La musulmana appena ha visto entrare un uomo nella sua stanza ha iniziato a urlare fin quando non sono arrivati i dipendenti ospedalieri che l’hanno tranquillizzata facendo uscire il signor Robert dalla stanza.

L’uomo ha deciso di rinunciare a entrare nella stanza per abbracciare per l’ultima volta la povera figlia.

Il padre della ragazza ha raccontato l’accaduto al giornale austriaco Krone: “Siamo rimasti scioccati dal fatto che una musulmana radicale abbia potuto condizionare la vita di un ospedale a Vienna. Di fatto ha potuto decidere che non potessi vedere mia figlia. Eppure ogni forma di radicalismo dovrebbe essere combattuta”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *