Stefano De Martino ruba il posto ad Amadeus: baraonda in casa Rai

L’attenzione mediatica resta concentrata su Stefano De Martino e il suo futuro in Rai. L’attuale compagno di Belen Rodriguez ha rubato il posto ad Amadeus… A quanto pare vi sono attimi di baraonda negli studi dell’emittente televisiva.

Stefano De Martino felice insieme a Belen

Il 2019 è stato un anno particolarmente fortunato per Stefano De Martino e Belen Rodriguez. Entrambi sono stati particolarmente ‘fortunati’ in ambito lavorativo e in amore. I due, infatti, sono tornati insieme anni dopo la loro separazione.

In questi giorni abbiamo avuto modo di vedere anche Stefano De Martino insieme a Belen Rodriguez durante le loro vacanze tra Formentera e l’Italia. La coppia è tornata a Milano e adesso è giunto il momento di prepararsi per una nuova stagione televisiva. In questo frangente ecco che troviamo Stefano De Martino che sarebbe in attrito con Amadeus.

Stefano De Martino ruba il posto ad Amadeus

In occasione della nuova stagione televisiva che a breve inizierà in Rai avremo modo di vedere Stefano De Martino rubare il posto ad Amadeus.

Il conduttore italiano sarà impegnato con l’allestimento della settantesima edizione del Festival della canzone italiana, motivo per cui la produzione ha deciso di sostituirlo con Stefano De Martino al quale è stata affidata la conduzione di Stasera tutto è possibile, il quale andrà in onda su Rai 2. Le novità per lo showman napoletano non sono finite qui, dato che nel 2020 Lo troveremo ancora una volta al timone di Made in Sud. al momento queste sono le uniche notizie che riguardano il futuro in Rai Stefano De Martino mentre l’attenzione mediatica resta concentrata sul lavoro che Amadeus dovrà fare in vista di Sanremo 2020.

“Ho già le idee molto chiare”

Nel corso delle passate settimane Amadeus ha avuto modo di presentare la nuova avventura che lo aspetta al timone di Sanremo 2020. Il conduttore siciliano in vista dell’allestimento della settantesima edizione di Sanremo 2020 ha dichiarato: “Ho già le idee molto chiare. Ci lavoreremo giorno e notte perché per fine dicembre deve essere tutto fatto. Sarà un Festival pieno di affetto, di sentimento. Saranno sempre e solo le emozioni a guidare le mie scelte. Guarderò alla musica che trasmettono le radio, che i giovani ascoltano sui telefonini, che Baglioni in qualche modo aveva già sdoganato nell’ultima edizione: la trap, il rap, l’indie, l’elettronica… Ma non tralascerò la tradizione canora nostrana. Il mio compito sarà quello di scovare quante più canzoni capaci di resistere all’usura del tempo, trap o veteromelodiche che siano, senza snobismi, senza pregiudizi“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *