Lorenzo Crespi, duro attacco contro Barbara D’Urso: “Ha finto di aiutarmi solo per gli ascolti”

Non so o giorni facili quelli che sta vivendo Barbara D’Urso in vista del nuovo inizio della stagione televisiva. Dopo l’attacco ricevuto dal popolo del web per l’assenza ai funerali di Nadia Toffa, ecco che arriva quello di Lorenzo Crespi che punta il dito contro la conduttrice affermando di essere stato strumentalizzato solo per lo share del programma.

Barbara D’Urso risponde agli attacchi su Nadia Toffa

Nel corso di queste settimane ha tenuto banco la triste notizia relativa alla morte di Nadia Toffa, la giovane giornalista de Le Iene scomparsa a soli quarant’anni. Barbara D’Urso, come altri personaggi del mondo dello spettacolo, le aveva dedicato delle parole bellissime ricordando anche la chiacchierata fatta sul tema haters. Successivamente Barbara D’Urso viene accusata dai fan di Nadia Toffa per non essere andata al suo funerale e per non portato alcun rispetto nel giorno del suo ultimo saluto, postando un video boomerang in cui balla felice.

Ad oggi ecco che arriva la risposta della conduttrice che, come riportato anche da Leggo.it, ha dichiarato: “Me li faccio scivolare addosso e mando pensieri positivi. Chi insulta non è sereno quindi gli auguro felicità“. Le critiche per Barbara D’Urso però non finiscono qui, ecco cosa sta succedendo.

Lorenzo Crespi, il duro attacco a Barbara D’Urso

Lorenzo Crispi è il noto attore siciliano che negli ultimi anni ha raccontato come sia finito sul lastrico, dimenticato da tutti e gravemente malato. Le condizioni economiche in cui versa l’uomo gli hanno impedito di poter acquistare anche i farmaci di cui ha bisogno, chiedendo aiuto a Barbara D’Urso la quale si sarebbe offerta di aiutarlo ospitandolo nel suo programma per raccontare il suo dramma.

Ad oggi, come riporta lettoquodiniao.it, ecco che arriva l’attacco dell’attore nei confronti di Barbara D’Urso, un messaggio molto duro in cui è stato scritto: “Tutti bravi a fare gli ‘eroi’, ti aiutano col pensiero, una telefonata al mese,5 minuti di visita ogni tanto, non è così che si aiuta un fratello se lo considerato tale”. Questo successivamente continua raccontando qual è la sua condizione di vita attuale: “Vivo peggio di Totò Riina, almeno lui all’ora d’aria aveva qualcuno con cui parlare. Non ho ucciso nessuno per meritare tutto questo, nessuno”.

“Lista chilometrica di precedenti penali”

Il duro sfogo, prima che l’account ufficiale di Lorenzo Crespi venisse chiuso, sempre secondo quanto riporta Lettoquotidiano.it, si conclude nel seguente modo: “Maledico tutti i giorni chi mi ha messo al mondo, l’unica cosa che faccio quotidianamente è il servo a un cane che amo come un figlio, poi la giornata finisce. Chi mi blocca la vita è gente malvagia in Rai con una lista di precedenti penali lunga metri, banda armata, armi etc etc… al potere da anni”.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*