Intrattenimento

Biagio Antonacci accusato di plagio per “Mio fratello”. La Siae blocca i diritti

Biagio Antonacci è stato accusato di plagio e così la SIAE ha deciso proprio questione di bloccare la distribuzione dei diritti di autore deliberando l’accantonamento dei proventi che sono stati maturati e maturandi per la canzone Mio fratello uscita nel 2017, almeno fino alla risoluzione definitiva della controversia tra il cantante ed il musicista Lenny De Luca. È stato proprio quest’ultimo ad agire contro Biagio Antonacci ovviamente assistito dai legali dello studio Lione Sarli. Lenny De Luca avrebbe intentato nei confronti di Antonacci una causa civile per presunto plagio e l’udienza è stata fissata per la prossima settimana. Sembrerebbe che, a dire dal musicista e dai suoi legali ci sarebbe una coincidenza nella melodia e nello specifico nel ritornello tra la canzone di Biagio, intitolata Mio fratello ed un pezzo invece intitolato Sogno d’amore che è stato depositato da Luca alla SIAE circa 10 anni fa. Il musicista pare avesse già sostenuto ciò in una lettera di diffida che era stata inviata lo scorso ottobre all’etichetta discografica di Biagio Antonacci per chiedere il riconoscimento del Diritto d’autore.

In questa diffida il musicista spiegava di avere creato il brano nel 2005 e di averlo proposto addirittura ad Adriano Celentano e lo stesso aveva anche aggiunto di avere sottoscritto un contratto in esclusiva con la società editore via Meda SRL radiorama, che fa capo al cantante Eros Ramazzotti depositando la canzone poi successivamente nel 2012. Una volta uscita poi nel 2017 la canzone di Biagio Antonacci, l’artista Lenny De Luca avrebbe riscontrato Dopo un’attenta comparazione la coincidenza di circa 8 battute e nello specifico del ritornello. De Luca, come abbiamo visto,  ha deciso di andare avanti e per questo ha intentato una causa civile nei confronti del musicista e cantautore Milanese ed ha proseguito così con un atto di citazione dello scorso 18 febbraio.

Leggi anche  Michelle Hunziker, Maria De Filippi spiega il flop di Amici Celebrities

Il suo legale ovvero l’avvocato Antonio Lione lo scorso III Aprile attrezzo alla SIAE che nel frattempo venissero Comunque accantonati i proventi dell’Opera del brano intitolato Mio fratello e così lo scorso 9 settembre la società attraverso una delibera, ha comunicato alle parti di accantonare con effetto immediato e fino alla risoluzione definitiva della controversia, i proventi maturati e maturandi per le pubbliche utilizzazioni del brano. Intanto la prossima settimana è prevista la prima udienza della causa civile proprio a Milano.

Come abbiamo già avuto modo di vedere, nel frattempo lo scorso mese lo stesso De Luca ha inviato a Ramazzotti e alla sua casa discografica un invito a sottoscrivere una negoziazione assistita e sostiene che ci siano delle corrispondenze melodiche nel ritornello ed anche in altre sezioni musicali sempre tra il brano Sogno d’amore e la canzone Due respiri, firmata proprio da Eros Ramazzotti Luca chiaravelli e Saverio Grandi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *