La figlia malata da tempo muore a 9 anni, la madre si annoiava a farle fare i controlli

Una bambina di nove anni nata senza milza è morta perché sua madre “non voleva disturbarsi a registrare le sue prescrizioni o a fissare appuntamenti vitali” ha accertato la polizia. La piccola Mia Edmundson è morta a causa di un grave choc settico dovuto alla mancanza di cure della madre Elizabeth Markley, 29 anni.

Secondo quanto riferito, la donna, di Avon Park in Florida, non si sarebbe preoccupata minimamente di riempire le prescrizioni necessarie a Mia per combattere le infezioni. Mia, affetta peraltro anche da cardiopatia congenita, ha perso 11 appuntamenti da uno specialista in cardiologia programmati nei due anni precedenti la sua morte. I detective dell’ufficio dello sceriffo della contea di Highlands affermano di non credere alle scuse accampate dalla Markley per aver perso quegli appuntamenti.

Secondo quanto riferito, Mia si è ammalata il 23 febbraio e ha trascorso un’intera giornata in stato di semi-incoscienza prima che la madre cercasse aiuto il 27 febbraio, ben quattro giorni dopo. La bambina è stata portata all’ospedale pediatrico Johns Hopkins di St Petersburg, in Florida, quella mattina. “Stava lottando per respirare”, mentre “iniziava a diventare cianotica” hanno detto i medici. Mia è morta quello stesso giorno. Secondo gli specialisti ha trascorso 12 ore in stato di shock settico prima che la madre la portasse in ospedale. La donna è stata arrestata con l’accusa di abbandono di minore, ora rischia una condanna fino a 15 anni di carcere. La sua cauzione è stata fissata a $ 15.000, secondo quanto riferito da WFTS.

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*