Adriano Celentano torna in tv e questa volta non vuole fallire

Una certezza c’è: Adriano Celentano tornerà in onda su Canale 5 giovedì 7 novembre con il suo discusso show-cartoon. Tutto il resto, invece, è ancora avvolto nella nebbia e nel mistero.

Berlusconi non vuole un altro insuccesso

Non si sa come sarà strutturato lo spettacolo né si hanno conferme ufficiali sugli ospiti che tenteranno di aiutare il Molleggiato a trasformare il flop di gennaio – dopo quattro puntate con ascolti molto bassi Adrian era stato interrotto, ufficialmente per un malanno di Celentano – in un successo. Questa volta, infatti, né il cantante né il vice- presidente di Mediaset Pier Silvio Berlusconi sono disposti a ricadere negli stessi errori del debutto. Per questo hanno pensato di rinnovare in modo evidente il concept delle cinque puntate rimanenti. A partire dal titolo. Non più Adrian, bensì Adriano. Ma una “O” potrà fare la differenza?

Nel dubbio si è preferito ricorrere a tante novità anche per il format, che stavolta prevede la partecipazione in prima persona del cantautore. Oltre a trasmettere la conclusione del cartone animato – con disegni di Milo Manara, sceneggiatura di Vincenzo Cerami, musiche di Nicola Piovani – andrà in onda uno show in cui il Molleggiato canterà i brani più amati dal pubblico e sarà affiancato da tanti ospiti vip. Voci e indiscrezioni parlano della presenza di tre giganti della tivù come il conduttore Mediaset Paolo Bonolis, il “re Mida” della Rai Carlo Conti e il giornalista di La7 Massimo Giletti. Ma non è finita qui: si fa il nome anche di Luciano Ligabue, già al fianco di Celentano nello show del 1999 di Raiuno Francamente me ne infischio. Il vero asso nella manica del Molleggiato, però, potrebbe essere una donna: Maria De Filippi. Se è vero, come dicono alcuni ben informati, che la regina di Canale 5 sarebbe pronta a fare la sua apparizione nello show, gli ascolti potrebbero davvero schizzare alle stelle.

E ce ne sarebbe un gran bisogno. Le prime quattro puntate non hanno in effetti raggiunto il successo sperato, visto l’investimento milionario (si parla di un budget di 28 milioni di euro). La curiosità dell’esordio del 21 gennaio,

infatti, ha fatto sfiorare uno share del 22 per cento nei primi minuti dello show, per poi scendere sotto il 20 durante la proiezione del cartone animato, con un picco negativo del 12 per cento. Il drastico calo di ascolti è continuato nelle tre puntate successive: nell’ultima, in particolare, Adrian ha registrato in media uno share dell’8,9 per cento.

L’obiettivo è chiaro: incantare il pubblico

Numeri di certo troppo bassi per Canale 5. Cifre che nessuno si augura di ripetere. Adriano stavolta è disposto a tutto per riuscire a conquistare il maggior numero possibile di telespettatori. Anche ad apparire in ogni puntata, anche a cantare e – soprattutto – anche a dividere il palcoscenico con Maria!

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*