“Fascio di me**”. Dritto e rovescio, Vauro non ci sta e affronta l’energumeno tra il pubblico

Partiamo dal presupposto che la colpa è di chi, un individuo come Massimiliano Minnocci alias “Brasile”, lo ha invitato in una trasmissione televisiva. Non è nuovo a questo tipo di minacce e insulti il Minnocci reso “celebre” da alcuni vergognosi video che girano nell’etere. Ma l’ultima bravata ha rischiato di diventare qualcosa di più. Partiamo con ordine, siamo su Rete4 a Dritto e Rovescio, il programma condotto da Paolo Del Debbio. A un certo punto, non si capisce bene il motivo, viene dato diritto di parola a “Brasile” un “fascista di Pietralata” o almeno è così che si auto definisce, che parte in quarta: “Nella mia borgata comando io. Se viene nella mia borgata glielo faccio vedere”. Parole che hanno scatenato quasi una rissa televisiva giovedì sera su Rete4.

A pronunciarle un uomo di Roma, che viene presentato anche dal profilo social della trasmissione Dritto e Rovescio come, udite udite, un fascista (insomma, non possono dire che non sapevano, ndr). Un tono molto dittatoriale, quasi da Ventennio che ha provocato la reazione di Vauro Senesi, uno degli ospiti in studio, che si è alzato dalla sua sedia e ha affrontato a brutto muso l’uomo. L’argomento affrontato nel corso della trasmissione di Paolo Del Debbio era molto delicato e si districava partendo dai cori razzisti negli stadi fino a un’analisi più approfondita dei nuovi fenomeni di discriminazione nelle città.

Ed è in questo contesto che viene data la parola a questo personaggio che con toni abbastanza accesi, invitava la giornalista Francesca Fagnani a “vedere un film con lui”, una cosa che agli orecchi di migliaia di italiani è sembrata quasi una minaccia. E anche per Vauro che si è alzato dalla sedia e si è diretto verso Minnocci alias Brasiliano (proprietario, tra l’altro, di un Barbershop & Tattoo), fermandosi a un palmo di naso da lui ed etichettandolo con: “Sei un fascio di mer**, fammelo vedere a me (il film, ndr)”.

Tensione alle stelle in studio tra @VauroSenesi e un fascista presente in studio. Vauro a muso duro gli si pianta davanti e lo apostrofa malamente.
Che ne pensate?
Ora a #DrittoeRovescio pic.twitter.com/wnBMfov3Zy

— Dritto e rovescio (@Drittorovescio_) 7 novembre 2019

Poi l’intervento di Del Debbio che prova a far tornare la calma in studio, ma è troppo tardi: il problema è stato invitare il Minnocci, non certo la reazione di Vauro. Incredibile però la frase del conduttore: “Vi caccio fuori entrambi”, come fossero due bimbi delle elementari, come se davvero si potesse mettere sullo stesso piano le frasi di un dichiarato fascista e di un vignettista palesemente antifascista.

Naturalmente sui social, anche seguendo un flusso sovranista (per non dire altro), in molti hanno attaccato Vauro per questa reazione. È diventato una vergogna essere italiani, non credete?

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*