Rientro amaro in Tv per Antonella Clerici. L’ex regina dei fornelli di Raiuno, padrona di casa dell’ultima edizione dello Zecchino d’Oro, nonostante l’affetto, la stima e il calore che il pubblico continua a riconoscerle, ha incassato, infatti, una sonora e cocente sconfitta.

La finalissima della storica kermesse dedicata alle baby ugole d’oro, andata in onda sabato 7 dicembre in prima serata su Raiuno, ha segnato uno share disastroso, pari a un misero 12,4 per cento, contro il 28,7 di Tù sì que vales su Canale 5. Un responso dell’Auditel impietoso per lo Zecchino d’Oro, un flop clamoroso e inaspettato soprattutto in quelle dimensioni.

Nonostante due ottimi padroni di casa, la Clerici e Carlo Conti, che dello Zecchino è anche direttore artistico, i telespettatori hanno mostrato di non gradire il ritorno in prima serata della kermesse.

L’operazione, in effetti, era assai rischiosa: non a caso, da anni anche la finalissima della manifestazione era relegata al pomeriggio e, dati alla mano, anche quest’anno si sarebbe fatto meglio a lasciarla in quella fascia oraria. “A me e ad Antonella non interessa sapere quanto share abbiamo fatto, ma ci interessa sapere solo quanti pasti riusciremo a donare alle mense francescane grazie allo Zecchino d’Oro”, ha dichiaralo Carlo Conti alla fine della puntata. Un’iniziativa lodevole, ma forse nemmeno il conduttore si sarebbe aspettato dei chili Auditel così disastrosi.

E dire che l’approdo di Antonella Clerici al timone della manifestazione dell’Antoniano, peraltro, era stato tutt’altro che scontato nei mesi precedenti. “Non voglio fare da tappabuchi, anche perché non penso di meritarlo. Mi piace giocare in Serie A, non mi accontento dei campetti di provincia. E sono anche stufa di fare come in passato: partivo lancia in resta e mi trovavo da sola con la spada sguainata”, aveva detto al Corsero Antonella a luglio.

Precisando poi che la sua amarezza non riguardava lo Zecchino, che aveva sempre apprezzato, ma l’assenza di un progetto a lungo termine e studiato su misura per lei. D’altra parte, dopo anni e  anni di onorato servizio e di fedeltà a mamma Rai, la Clerici la scorsa estate si era trovata per la prima volta nella sua lunga e brillante carriera senza un programma nel palinsesto autunnale di Raiuno. Un mese dopo l’ex padrona di casa de La prova del cuoco decise, però, di tornare sui propri passi e scrisse un post, che ancora campeggia in testa al suo  profilo Twitter, in cui chiariva le sue intenzioni.

“Ho pensato molto e ho deciso di credere ancora a una lunga storia d’amore che dura da 33 anni con la Rai. Con la mia consueta schiettezza ho detto no a Miss Italia perché non c’erano le condizioni per preparare adeguatamente l’evento avendolo saputo solo qualche giorno fa. Invece farò lo Zecchino d’Oro per amore dei bambini, dei frati dell’Antoniano, delle tagliatelle di nonna Pina e del mio amico Carlo Conti. Così come onorerò l’impegno sociale con Telethon. Poi vedremo…”.

Una chiusa sibillina che lascia intuire come la conduttrice potrebbe prendere in considerazione l’ipotesi, seppur dolorosa, di divorziare da mamma Rai. Di recente la Clerici, il cui contratto con la Tv di Stato scadrà a giugno 2020, ha ribadito che la Rai resta la sua prima scelta, perché sinonimo per lei di casa, di famiglia, dal lontano 1986 (salvo una breve fuga a Mediaset nel 2000). Eppure c’è chi dice che se la Tv di Stato non mostrasse nei fatti di tenere ancora tanto a una delle sue figlie predilette, lei potrebbe decidere di fare le valigie e approdare altrove. Già nell’intervista al Corriere di questa estate, Antonella non aveva nascosto di essere una professionista assai corteggiata da altri network: “In tanti mi hanno cercata, ma non faccio nomi. Mi ha fatto molto piacere, come quando stai con un fidanzato che non ti guarda più e incontri persone che ti fanno un sacco di complimenti”.

Ecco allora che lo speciale Telethon Festa di Natale, trasmesso da Raiuno sabato scorso, e la sua partecipazione in qualità di giurata a Sanremo Giovani giovedì 19, potrebbero essere gli ultimi impegni di Antonella in Rai, a meno di un clamoroso ribaltone dell’ultimo minuto. Voci di corridoio, infatti, sussurano che un eventuale cambio di direttore alla guida di Raiuno potrebbe riportare Antonella addirittura al timone de La prova del cuoco, ipotesi peraltro smentita più volle dalla stessa Clerici. E così Antonella questa volta potrebbe decidere di abbandonare la sua famiglia televisiva per affrontare un nuovo inizio altrove. Chissà, magari a Mediaset e proprio insieme con Maria De Filippi.

Le due sono legate da un rapporto di amicizia e di stima reciproca. Così come successo con Mara Venier prima e Simona Ventura poi, la De Filippi potrebbe puntare su Antonella e offrirle la possibilità di un meritato riscatto televisivo. Alla guida di una versione riveduta e corretta di Amici Celebritiesl O al timone di Temptation Island Vipl D’altra parte, la Clerici sia di talent che di programmi dedicati ai sentimenti è un’esperta, una garanzia. E allora, tra le grandi manovre della Tv che vedremo, l’addio di Antonella alla Rai potrebbe rappresentare la più clamorosa novità dei palinsesti 2020.

Commenta la Notizia