Roberta Ragusa, ecco il perchè è stata uccisa

Il giudice Elsa Iadare sta ha spiegato per la prima volta il movente del delitto di Roberta Ragusa, scomparsa e mai più ritrovata nel gennaio 2012 a San Giuliano Terme in provincia di Pisa. È il 21 dicembre 2016 quando il Gup Iadaresta condanna con rito abbreviato Antonio Logli a 20 anni di carcere per l’omicidio della moglie.

Sentenza confermata anche in secondo grado: il 14 maggio 2018 la corte di Appello di Firenze conferma la prima sentenza. Era la notte tra il 12 e 13 gennaio 2012, con indosso soltanto una vestaglia rosa e un paio di ciabatte, Roberta scompare nel nulla. Fu il marito a dare l’allarme ai carabinieri. Alla domanda degli investigatori se vi fossero dei problemi familiari,
Logli rispose di no, negando anche qualsiasi relazione extraconiugale da parte di entrambi.

L’uomo, in realtà, aveva una relazione da otto anni con un’altra donna, Sara Calzolaio, ex baby sitter e segretaria dell’autoscuola di famiglia. Proprio la sera della scomparsa, Logli chiamò la sua amante tre volte, l’ultima telefonata durò soltanto 28 secondi e, probabilmente, fu interrotta bruscamente a causa di un evento inatteso.

Fu allora che Roberta scoprì la relazione tra i due? Ne scaturì una lite? Antonio Logli ha sempre negato. Tuttavia i giudici, nelle 50 pagine di motivazioni, hanno ripercorso quanto successo quella notte nella casa di Logli, attestando che la vittima all’ascolto della telefonata, scoprì non solo l’esistenza di un’amante, ma anche la sua identità.

Inoltre “Roberta Ragusa aveva disponibilità di denaro, derivante dall’attività di gestione dell’autoscuola”, infatti era intestataria di quote della società e gestiva l’attività di famiglia, tanto che in caso di separazione sarebbero subentrati i suoi diritti di socia e di soggetto coinvolto nella gestione dell’impresa. Nelle motivazioni della sentenza dello scorso luglio, giunta dopo due verdetti-fotocopia in primo e secondo grado, si legge ancora: “Costituisce un dato certo che il Logli, nonostante la lunga relazione con la Calzolaio, non avesse mai inteso separarsi. È stato confermato, dunque, lo scenario delle continue liti per motivi economici, oltre a quelle legate al prolungato tradimento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *