Babbo Natale rapina una banca, poi lancia i soldi ai passanti urlando: “Buon Natale!”

Un uomo di 65 anni, David Oliver, ha rapinato una banca nella contea di El Paso, in Colorado. Dopo aver svaligiato la filiale ha lanciato i soldi appena rubati ai passanti urlando “Buon Natale!”. I passanti l’hanno riconosciuto grazie alla sua folta barba bianca: “Sembrava Babbo Natale”. L’uomo è stato arrestato poco dopo dalla polizia.

Da rapinatore a Babbo Natale in pochi secondi. La storia, surreale per alcuni aspetti, arriva dagli Stati Uniti. Il “protagonista” è il 65enne David Oliver. Folta barba bianca (come dimostrano le foto della polizia di Colorado Springs, nella contea di El Paso), l’uomo ha prima rapinato una banca, poi ha iniziato a lanciare soldi ai passanti urlando “buon Natale!”. Il “colpo” è stato messo a segno il 23 dicembre ma la notizia è stata diffusa solo oggi dai media americani.

Secondo il racconto di alcuni testimoni, alcuni dei quali intervistati delle emittenti televisive locali, l’uomo ha messo a segno un colpo in una filiale della Academy Bank dicendo ai dipendenti di avere con sé una pistola. Nella fuga, il 65enne ha iniziato a tirare i dollari dal borsone usato per la rapina e ha iniziato a lanciare le banconote in aria. Non solo: il rapinatore “Babbo Natale” avrebbe anche iniziato a urlare “Buon Natale! Buon Natale!” stando al racconto dei presenti.

La fuga del rapinatore “con la barba bianca” (così è stato definito dai media locali) è terminata poco dopo e senza alcun problema.

David Oliver, infatti, è stato rintracciato dalla polizia in una vicina caffetteria. L’uomo è stato arrestato dagli agenti senza opporre alcuna resistenza. “Stava aspettando la polizia seduto comodamente ai tavolini dello Starbucks” ha dichiarato un testimone ai media.

Leggi anche  Wanda Nara esagerata, la foto la con figlia Isabella. Ma l'occhio cade (ovviamente) su tutt'altro

Ma che fine ha fatto il “regalo” del bandito? Come riportano i media americani, alcuni passanti hanno restituito la parte del bottino alla polizia ma migliaia di dollari sarebbero rimasti nelle tasche dei passanti che hanno preferito non restituire il regalo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *