Zac Efron è quasi morto durante le riprese di un reality. L’idolo delle adolescenti degli anni 2000, attore di High School Musical, ha rischiato la vita mentre stava girando il nuovo reality di sopravvivenza Killing Zac Efron, nel corso del quale doveva dimostrare di sapersela cavare in un luogo remoto della Papua Nuova Guinea.

Il cantante, e ora produttore cinematografico, è stato ricoverato con urgenza nell’ospedale di Brisbane in Australia, anche se le sue condizioni ora sembrano essere migliorate.

Pare che il 32enne abbia contratto una forma di tifo, così è stato portato in condizioni disperate in aereo, come riporta il Daily Mail, nell’ospedale australiano, assistito da un’equipe medica che temeva potesse non superare il viaggio.

Una volta stabilizzato è stato poi trasferito negli Usa, dove si trova in condizioni ancora gravi in ospedale.

Efron era entusiasta del suo progetto, che sarebbe andato in onda nel 2020: «Sono entusiasta di esplorare territori che non sono nelle mappe e vivere avventure inaspettate», ma probabilmente il reality potrebbe anche non andare in onda, vista la situazione.

Commenta la Notizia