Brad Pitt e Bradley Cooper, belli, single e amici per la pelle

C’è una nuova coppia d’oro a Hollywood: si tratta di Brad & Bradley, ovvero Brad Pitt e Bradley Cooper. Biondi, belli, bravi, single. L’uno separato da Angelina Jolie e l’altro da Irina Shayk, da qualche tempo sembrano indivisibili. Chissà se dovremo chiamarli i “Cooperit”, intanto abituiamoci a vederli insieme a premiazioni e party, sempre vicini e spesso persino abbracciati, come nelle tante foto del gala del National Board Of Review, pochi giorni fa a New York, condivise anche nei loro account sui social. «Sweetheart», «tesoro», è la parola usata dal 56enne interprete di C’era una volta a…

Hollywood nel salutare l’amico ricevendo dalle sue mani il premio durante la cerimonia newyorkese. A questo punto ci si chiede se ai prossimi Oscar il 9 febbraio, entrambi forti di nomination (Pitt attore non protagonista di C’era una volta a… Hollywood, Cooper coproduttore di Joker) si presenteranno sul red carpet insieme: per Brad arrivare con l’amico potrebbe essere astuto visto che, come ha dichiarato ai Golden Globes, «non posso portare nemmeno mia mamma perché qualsiasi donna accanto a me viene presa per una nuova fidanzata».

Largo agli amici, dunque. Perché è di questo che parliamo: un’amicizia virile e fraterna fatta di affinità, divertimento e sostegno reciproco per la quale gli americani hanno coniato la definizione “bromance”: una fratellanza (“brotherhood”) che nella forma rasenta l’amore (“romance”) restando saldamente eterosessuale. «Sono sobrio grazie a Bradley», ha raccontato Pitt, riferendosi ai problemi con l’alcol affrontati a cavallo della difficile separazione da Angelina Jolie e riconoscendo all’amico un ruolo determinante nel trovare la forza per farcela. E lo ha salutato dicendo: «Ti voglio bene e ti sono grato». Sono due, allora, le belle notizie.

La prima: si aggirano per Hollywood due scapoli d’oro, oltre che ottimi attori, belli come il sole che in più sono sensibili, spiritosi e capaci di tenere in gran conto i rapporti di amicizia. La seconda: mentre era un po’ tirata per i capelli l’idea di Cooper con Lady Gaga (dopo gli occhi dolci sul palco degli Oscar l’anno scorso, nessuna scintilla privata tra i due), possiamo continuare a fare il tifo per una reunion di Pitt e Jennifer Aniston.

Perché lui è ancora libero e, da come lei lo guardava durante la cerimonia dei Golden Globes, c’è proprio da sperare nel lieto fine. Tornando a Brad & Bradley, questo rapporto ricorda quello quasi ventennale di Pitt e George Clooney, compagnoni così affiatati da unire casa e bottega passando dal set di Ocean’s Eleven alle vacanze insieme nella villa italiana di George. Fino a quando non ci si è messa di mezzo la Jolie, a quanto pare non molto bendisposta verso gli amici di Brad e, a sua volta, non molto amata da Amal Alamuddin in Clooney.

Mettiamoci pure che oggi George, tra moglie, due figli piccoli e le non ufficiali velleità politiche, potrebbe essere meno disponibile di un tempo… Possiamo capire come possa essere stato rimpiazzato da Cooper. Anche dopo il gala dell’American Film Institute Awards pochi giorni fa Pitt è andato a casa di Cooper. Allora ci piace immaginarli così: via la giacca, via le scarpe, tranquilli sul divano, in mano una tazza di tisana, in testa due scommesse sugli Oscar… o sulle prossime fidanzate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *