Una bambina di appena 3 anni è stata violentata da un uomo di 34 anni in un bagno di un ristorante McDonald’s di Chicago, nello Stato Usa dell’Illinois, nella giornata di lunedì 24 febbraio. Ora stanno emergono i nuovi scioccanti dettagli sull’aggressione che ha portato all’arrestato di uno sospettato, Christopher Puente.

Secondo i documenti del tribunale, la giovanissima vittima era al ristorante con suo padre, sua madre e suo fratello minore, quando quest’ultimo “ha avuto un incidente”. Il padre ha portato entrambi i figlioletti nel bagno degli uomini, per poi recarsi in una stanza chiusa a pulire il bambino.

Nel frattempo la sorellina aspettava nell’area comune della toilette.

A quel punto Puente avrebbe attirato la sua attenzione. “L’ha tirata a se, ha tirato giù i pantaloni e la biancheria intima, poi l’ha aggredita sessualmente” si legge nel documento. La bimba ha cominciato a gridare aiuto, chiamando il padre, con l’aggressore che “le copriva la bocca con la mano per cercare di soffocare il suono”, scrivono i pubblici ministeri.
Leggi anche  Uccidono il figlio neonato lanciandolo nel fiume, arrestata una coppia di giovani

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here