Una mamma è morta per 27 minuti, poi è tornata in vita chiedendo carta e penna. Tina Hines, in Arizona, che riusciva a malapena a parlare, ha allungato una mano verso il quaderno e immediatamente ha scarabocchiato un messaggio: «È reale». Afferma di aver visto il Paradiso dopo il suo arresto cardiaco, e quando i suoi cari le hanno chiesto a cosa si riferiva la nota, lei ha fatto semplicemente un cenno verso l’alto.

Tina è andata in arresto cardiaco prima di fare un’escursione a Phoenix, in Arizona, con suo marito, Brian, lo scorso febbraio. Subito dopo, la mamma di quattro figli, è stata rianimata, ma poco dopo non c’erano più segnali di vita. In totale, i paramedici, hanno provato a rianimarla per sei volte prima di andare in ospedale. Per 27 minuti, è stata considerata morta, ha detto la famiglia a AZ Family. Descrivendo quello che ha visto, Tina ha detto: «Era così reale, i colori erano così vibranti». Ha aggiunto che è stata in grado di vedere una figura che crede essere Gesù in piedi di fronte a cancelli neri, con una luce gialla brillante che risplendeva dietro.

 

Sua nipote, Madie Johnson, era così commossa dal racconto che ha una copia della scrittura (il messaggio di Tina) tatuato sul polso. Madie, della California, ha scritto su Instagram: «La sua storia è troppo reale per non condividerla e mi ha dato una maggiore fiducia in una fede che spesso non si vede. Mi ha dato una tangibilità per una speranza eterna che non è troppo lontana».

Leggi anche  Coronavirus, perché i contagi sono di più in Italia che in altri Paesi e che cosa può accadere adesso

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here