“SE LA DIFENDETE FATE SCHIFO COME LEI!” Un epico Giletti massacra in diretta Renzi dopo le sue vergognose parole sulla Lagarde

Tutto l’orgoglio italiano di Massimo Giletti. Orgoglio che si scatena contro Matteo Renzi e Christine Lagarde, madame Bce, la quale con le sue improvvide e deliranti dichiarazioni la scorsa settimana ha provato, riuscendoci, ad affondare l’Italia: -17% in Borsa in una sola seduta. Lagarde, di fatto, aveva detto che nonostante il coronavirus, le fiammate dello spread sarebbero state fatti nostri.

Parole stigmatizzate da tutti, Ursula Von der Leyen e commissione Europea comprese, tanto che Bruxelles almeno a parole si è prodotta in una netta retromarcia. Ma tra chi non condanna, per esempio, c’è Matteo Renzi, il leader di Italia Viva che domenica 15 marzo era in collegamento a Non è l’arena di Giletti, su La7. E Renzi, quando gli viene chiesto se non sarebbe stato il caso di chiedere un passo indietro di lady Bce, nicchia, non si espone.

E a quel punto esplode la rabbia di Giletti, che con tono duro lo inchioda: “Una come Lagarde che si permette di dire una cosa di questo tipo è scandaloso. Un Paese serio come l’Italia non può accettarlo. È una cosa vergognosa, io come italiano mi sento schifato. Dovete avere il coraggio di chiedere le dimissioni. Ne vogliamo prendere atto e tirare fuori le palle in Europa”, conclude Giletti. Semplicemente definitivo.

Leggi anche  Coronavirus vaccino anti influenzale, dai dati della Lombardia emerge un dato che pare inquietante

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *