Gaia Gozzi chi è la vincitrice di Amici 19

La storia di Gaia Gozzi, vincitrice della diciannovesima edizione di Amici, è di quelle che si ricordano. E non solo perché dal 2001 a oggi è la prima volta che il trionfatore del seguitissimo talent di Canale 5 non riceve l’abbraccio di compagni, avversari e della stessa Maria De Filippi: durante lo show le persone in studio hanno rispettato la doverosa distanza di sicurezza. La storia di questa ragazza di appena 22 anni commuove e incoraggia, soprattutto in questi tempi in cui la speranza e il desiderio di una svolta covano nell’anima di tutti noi. Gaia, infatti, sebbene bella e di talento, ha fatto fatica a imporsi al pubblico ma non ha mai ceduto ai “no” e alle sconfitte che ha collezionato dall’inizio del suo percorso iniziato precocemente.

Si è sempre risollevata e ora ha vinto. E in tempi difficili il suo esempio arriva dritto al cuore. Nata a Viadana, in provincia di Mantova, Gaia vive a Milano. Aveva fatto il suo esordio nel mondo della musica a 19 anni a X Factor 2016: era nella squadra di Fedez (la più giovane di quell’edizione del talent) ed era riuscita ad aggiudicarsi la finale ma non la vittoria. Era infatti arrivata seconda, dopo i Soul System. Forse qualcuno se la ricorda: alle selezioni si era distinta non solo per la voce ma anche per i variopinti turbanti che indossava in omaggio alle origini brasiliane della madre, ex ballerina e sua guida artistica, che l’aspettava dietro le quinte. Dopo quel secondo posto, Gaia si era data da fare e aveva pubblicato alcuni brani, tra cui gli apprezzati New Dawns (disco d’oro) e Fotogramas, ma la carriera non era riuscita a decollare.

Leggi anche  La moglie è in vacanza, il marito ci prova con la suocera

L’anno scorso si era presentata ai casting di Amici e a fermarla era stata proprio Maria De Filippi che l’aveva considerata “non ancora pronta”. Gaia non ha mollato, non si è fatta prendere dall’insicurezza, ha imparato che ogni caduta può diventare una tappa di crescita verso la realizzazione. «Ho dovuto superare la paura di sbagliare», ha detto all’indomani della vittoria, che ha accolto incredula sebbene a un certo punto della gara fosse la super favorita. «X Factor è stato fondamentale perché ho capito che la mia passione, nata in cameretta, poteva diventare un lavoro. L’anno scorso ci avevo provato con Amici ma ero io la prima ad avere dubbi su me stessa. Quest’anno invece, ho trovato la mia identità».

Fedez, che ha sempre creduto in lei, è stato tra i primi a congratularsi: «Prenditi quello che meriti, spacca tutto». I festeggiamenti sono stati purtroppo in solitaria. «Ho brindato con una birra parlando con familiari a amici in videochat», ha raccontato Gaia. Poi ha ricordato gli inizi del suo percorso: «Amo la mia famiglia. Ma per trovare la mia strada a 18 anni decisi che dovevo lasciare le comodità di casa e andare a vivere da sola. Ora, invece, non vedo l’ora di riabbracciare tutti». In famiglia, oltre alla mamma, l’aspettano papà Cristiano, proprietario di un’azienda che produce biciclette, e le sorelle Frida e Giorgia. La giovane artista è single: di recente è finita la storia d’amore con un certo Giorgio che durava da quattro anni. Ma questo è il momento di nuove partenze: con il primo posto ad Amici, Gaia si è aggiudicata un premio di 150 mila euro.

Leggi anche  Silvia Provvedi, durante il parto c'è stato un imprevisto

Una parte la devolverà alla Protezione civile per questa emergenza sanitaria, un’altra parte la regalerà alla sua famiglia, il resto lo investirà per se stessa e per fare musica. Intanto, il suo primo album Genesi, pubblicato il 20 marzo, è uno dei più ascoltati. Soprattutto il brano Chega (con testo in portoghese): parla di una donna ferita che usa la sofferenza come un mantra per rinascere. «È la mia storia», ha detto la cantante, «ma è un po’ la storia di tutte le donne e le ragazze di oggi, per quello che stiamo vivendo in queste settimane: non ci arrendiamo sicuramente e scenderemo in strada a celebrare le nostre rivincite».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *