Fiorello a Sanremo con Amadeus e poi lascia il mondo dello spettacolo

S addoppia e poi lascia, Rosario Fiorello. «Faccio Sanremo, come va va e chiudo la carriera», ha detto il mattatore all’amico Amadeus. «Tanto non è che devo rimanere lì fino a ottant’anni, largo ai giovani e me ne vado. Fio già fatto troppo», aggiunge.
Un annuncio clamoroso dettato, a quanto pare, da tre elementi: il coronavirus, il senso di fratellanza che lo lega al conduttore di Raiuno e la famiglia. Anche se il dubbio sul reale addio al mondo dello spettacolo rimane.

Ma andiamo per ordine. L’edizione 2020 del Festival è stata da record – ha chiuso con il 60 per cento di share, un risultato che non si registrava dai tempi di Pippo Baudo nel 2002 – e dal giorno dopo in tanti, a partire dai vertici Rai, hanno cominciato a ragionare sull’eventualità di un “Amadeus e Fiorello bis”.

La risposta del mattatore siciliano ancor prima della conclusione dell’avventura era stata categorica: «È stata un’esperienza bellissima che non ripeterò l’anno prossimo. Questo è sicuro», aveva dichiarato. E poi aveva spiegato: «Io non pensavo potesse riuscire così. Che potrei fare di più l’anno prossimo? Solo peggiorare». Ma per i fan aveva lasciato aperto un piccolo spiraglio: l’ipotesi di tornare alla kermesse canora nelle vesti di cantante. «Mi piacerebbe tornare a fare il cantante serio. Ho anche un sacco di amici che potrebbero scrivere per me canzoni belle, da Lorenzo Jovanotti a Giuliano Sangiorgi», aveva detto.

Leggi anche  Asia Argento risorge dopo l'inferno

Fatto sta che il successo sanremese Rosario non è riuscito a goderselo: nemmeno il tempo di metabolizzare di aver tenuto incollati sul piccolo schermo 11 milioni e mezzo di telespettatori ed è arrivata l’emergenza sanitaria a stravolgere vite e prospettive di tutti.
A metà aprile la sua posizione si è ammorbidita: «Sanremo è stata l’ultima cosa bella e serena andata in onda prima che arrivasse il coronavirus e molto probabilmente sarà anche la prima cosa che si farà subito dopo. Amadeus mi ha detto: “Lo rifacciamo di nuovo?”. Io ci sto pensando», ha rivelato in diretta sui social al suo amico campione di tennis Noie Djokovic.

Leggi anche  Elio Pandolfi chi è? L’attore morto all’età di 94 anni

Adesso arriva la notizia bomba della sua partecipazione a Sanremo 2021. Certo, per il suo ritorno sul palco dell’Ariston è stato decisivo l’invito di Amadeus, che cerca da tempo di convincerlo a esserci per la seconda volta: «Te ne dicono di tutti i colori, ti misurano le parole, quello che dici, le battute che fai. Non ho il carattere giusto per fare queste cose, eppure le ho fatte l’anno scorso. Lui mi ha convinto. E mi convincerà pure quest’anno», ha ammesso Fiorello.

«Potremmo riunire Benji & Fede, gli 883, poi i Lùnapop e… gli Oasis. Insomma, riuniamo gente», aveva scherzato l’istrione insieme al presentatore e amico di sempre. E, a proposito di battute, la sua decisione di ritirarsi a vita privata potrebbe essere semplicemente una burla. Certo, lo showman ha appena spento sessanta candeline e, con oltre trent’anni di carriera all’attivo (nel 1989 Claudio Cecchetto lo chiamò a condurre W Radio Deejay, mentre nel 1992 si fece notare in Tv col programma Karaoke, in onda su Italia 1), potrebbe essere stanco.

Leggi anche  Leonardo Spinazzola: Età, figli, moglie, vita privata, con chi gioca

Anche perché, a quanto pare, Fiorello mal sopporta lo stress della televisione: «Non sai mai se sei all’altezza, l’ansia da prestazione è il mio. difetto di fabbrica», ammetteva Rosario già qualche anno fa. Magari ha veramente voglia di godersi la famiglia e le donne di casa: la moglie Susanna Biondo, alla quale è legato dal 1996 e che ha sposato nel 2003; la loro figlia Angelica, che ha quattordici anni e che lui spesso cita nei suoi monologhi; e infine Olivia, la ragazza di ventisette anni che Susanna ha avuto da una precedente relazione.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *