Giorgia Palmas e Filippo Magnini, la coppia ha deciso di inaugurare la bella stagione a Pesaro

0
105

Lei è seduta sul lettino, i capelli raccolti in una treccia alla Pocahontas. I raggi del sole le accarezzano il pancione di ormai sette mesi, ben evidenziato dal bikini succinto.

Lui la abbraccia, strofina delicatamente il naso contro il suo, quasi un saluto eschimese, poi si china e posa le sue labbra su quella rotondità così perfetta da sembrare disegnata con il compasso che racchiude una nuova vita.

Si candida a diventare il più tenero dell estate il bacio che Filippo Magnini riserva al grembo della compagna Giorgia Palmas. Lì la loro bambina sta crescendo. La seconda per l’ex velina, che ha già una figlia, Sofia, 12 anni il 15 luglio, frutto della relazione con l’ex calciatore Davide Bombardini.

La prima per il due volte campione del mondo di nuoto, che – pazzo di felicità – su Instagram ha persino pubblicato un’ecografia della piccola: «Non vedo l’ora di conoscerti, mia principessina», era la frase che l’accompagnava.

La coppia ha deciso di inaugurare la bella stagione a Pesaro, città natale di lui, nelle Marche. E in spiaggia è un susseguirsi di tenerezze, sguardi dolci e sorrisi. Del resto i due non hanno mai nascosto di vivere al settimo cielo, perché il destino li ha fatti incontrare e, a maggior ragione oggi, per il fagottino che la cicogna consegnerà all’inizio dell’autunno.

La bimba potrebbe però avere voglia di vedere il mondo prima, viste le forme già esplosive della sua mamma che, bellissima, guida la carica delle vip in dolce attesa (a pag. 86 vi raccontiamo chi sono). «La nascita di un figlio è qualcosa di speciale: ho trascorso 27 anni in vasca, ho vinto tanto, ma sono
piccole cose rispetto a questo miracolo», ha spiegato Filippo in occasione della recente uscita
del suo libro, La resistenza dell’acqua (Sperlin- g&Kupfer).

Leggi anche  Cocaina sul pene prima di un rapporto orale: l’amante muore, medico condannato a 9 anni

«Il 2020, nonostante tutto quello che è successo, sarà l’anno più bello della mia vita. Con Giorgia c’è un rapporto speciale, c’era lei nei momenti più duri e abbiamo tanti progetti insieme». I momenti più bui l’hanno visto difendersi delle accuse di doping, «con la richiesta di otto anni di squalifica a un atleta mai risultato positivo», raccontò lui stesso. Poi però è arrivata l’assoluzione totale.

I tanti progetti insieme, invece, sono la nuova casa acquistata a Milano, dove – pur non essendo finita – alla vigilia di Natale, sotto un grande albero addobbato, è arrivata la proposta di nozze, e il matrimonio, appunto, inizialmente programmato per fine marzo, ma rinviato per via del coronavirus. «Avremo più tempo per organizzarlo», hanno detto. E lui: «Per me è un valore importante».

Ora le attenzioni sono concentrate sulla piccola in arrivo, le visite ginecologiche periodiche, il corredo, la cameretta: le cose da fare prima del lieto evento sono davvero tante, ma è importante anche ritagliarsi uno scampolo di relax prima di ritrovarsi impegnatissimi con poppate e pannolini e magari scombussolati da notti insonni. Ecco allora la coppia in spiaggia Pesaro, il mare di Filippo.

Lui sembra un bodyguard, tiene gli occhi incollati al pancione e non si allontana mai dalle sue donne. Il gruppo a mollo comprende anche Sofia, felice di avere una sorellina, e la mamma di lui, la signora Silvia, altrettanto in estasi per la nipotina in arrivo. Una squadra tutta rosa, che potrebbe dare a Magnini la giusta carica per tornare in vasca. Una decisione che Filippo prenderà soltanto a settembre. «Avevo smesso perché avevo chiesto tutto al mio fisico e anche psicologicamente ero provato dalla battaglia processuale», ha spiegato.

Leggi anche  Vladimir Luxuria denuncia, si al diritto di parola: no a “frocio” o “ricchione” o “culattone”

«Il miracolo, a 39 anni, sarebbe quello di partecipare all’Olimpiade. Lo farei solo per aiutare il mio sport, tra i più colpiti in epoca covid-19. Il mio ritorno potrebbe riaccendere la luce su questo sport». Qualunque decisione prenda, Giorgia sarà al suo fianco. Del resto sono inseparabili da marzo 2018, dopo un avvicinamento graduale, favorito anche dagli amici comuni Elena Barolo e Alessandro Martorana. Filippo prese Giorgia per la gola: per il compleanno, il 5 marzo, la conquistò con un tiramisù. «Mi piace cucinare. Invece di farle un regalo materiale, le ho preparato la torta. Avevo una paura pazzesca. Invece era molto buono. E lì mi ha dato un bacio», ha raccontato.

La storia poi è proseguita senza intoppi. Lei era single da un po’, dopo l’amore durato sei anni con Vittorio Brumotti, campione di bike trial e inviato di Striscia la notizia. Nel passato di Magnini, invece, la storia più chiacchierata – e tormentata – è stata quella con la collega Federica Pellegrini. Con Giorgia ha trovato una serenità che non aveva mai conosciuto.

E per lei è lo stesso. «Abbiamo una visione della vita e del futuro simile. Mi ritengo fortunata perché ho incontrato una persona sana, speciale, che mi fa anche morire dal ridere», ha dichiarato la Palmas. Poche le interviste concesse dalla coppia, impegnata più a fare, a costruire una famiglia che a parlare. E i risultati si vedono. Il pancione di Giorgia è un incanto. Il conto alla rovescia per l’arrivo di baby Magnini è ufficialmente iniziato.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here