Dormire con chi si ama migliora la qualità del sonno

Dormire con chi si ama migliora la qualità del sonno. E quanto più la relazione di coppia è profonda, tanto più netti sono i benefici. Lo dimostra uno studio tedesco pubblicato sulla rivista Frontiers in Psychiatry, condotto su 12 giovani coppie invitate a condividere un lettone allestito in un laboratorio, oppure a dormire in assenza del partner. Affiatamento. Durante la notte, la macchina della polisomniografia registrava parametri come qualità della fase Rem (quella in cui si sogna), movimenti del corpo, risvegli notturni, battito cardiaco e così via. I risultati mostrano che il sonno Rem, cruciale per il consolidamento della memoria e la regolazione delle emozioni, era molto più regolare e meno frammentato quando i partner dormivano assieme. Non solo: nelle coppie più affiatate le fasi del sonno erano sincronizzate. Poiché lo studio ha coinvolto giovani fra i 18 e i 29 anni, sono però gli stessi ricercatori a chiedersi se questo particolare affiatamento notturno duri nel tempo.

Leggi anche  "No, non esiste!". Caterina Balivo, l'ospite esagera e lei lo blocca così

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *