Gerry Scotti, il conduttore festeggia 64 anni

Caduta libera nelle acque del mar Mediterraneo per Gerry Scotti. In vacanza insieme alla sua storica compagna Gabriella Perino (di cui lui, vero gentiluomo, non ha mai svelato l’età), il re dei quiz si trasforma in… leone marino! Il volto tivù si gode gli ultimi giorni di relax tra un giro al largo della Sardegna e di Cap-d’Ail, in Costa Azzurra.

E il modo migliore per festeggiare il compleanno numero 64, ma anche un’altra bella ricorrenza. Proprio un anno fa – tornato dalle vacanze di agosto -, il veterano del Biscione si è visto recapitare a casa una lettera inviatagli dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella che gli annunciava il conferimento del titolo di commendatore. «Pensavo che fosse lo scherzo di un amico», ha ammesso Scotti, tra i conduttori tivù più amati.

Del resto, il piccolo schermo è il suo mondo. Ed è lì che Gerry e pronto per tornare con due impegni: dal 7 settembre riprende il timone di Caduta libera, il gioco in onda nella fascia preserale di Canale 5. Una conferma scontata ma importante per il presentatore, che è considerato l’erede di Mike Bongiorno e che ha saputo conquistare il cuore dei telespettatori grazie all’approccio caloroso e simpatico.

Ma i suoi impegni non finiscono qui. Gerry è anche protagonista di un altro programma di successo che parte il 12 settembre: Tu si que vales. Nel talent del sabato sera della rete ammiraglia Mediaset, Scotti fa il giudice popolare e siede accanto a Maria De Filippi e a Rudy Zerbi. E un ruolo suo fin dalla prima edizione del programma – in onda dal 2014 – e che ha rafforzato la popolarità di Gerry, oltre a farne emergere il lato più sensibile: in diverse occasioni, il mattatore ha ceduto alla commozione di fronte alle storie toccanti di qualche concorrente.
Del resto, l’empatia con il pubblico, il sorriso aperto e i toni sempre pacati sono il segreto del suo successo.

Leggi anche  Don Matteo 12, Nathalie Guetta vuole continuare a fare la perpetua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *