Nome completo: Charlène Lynette Wittstock in Grimaldi
Nascita: 25 gennaio 1978 – Bulawayo, Zimbabwe
Segno zodiacale: Acquario
Altezza: 1,77 m
Partner: Alberto II di Monaco (2006 – presente), Massimiliano Rosolino (2003 – 2006), Andre Snyman (2002 – 2003), Robin Francis, Lars Frölander
Genitori: Michael Kenneth Wittstock, Lynette Humberstone
Pagina Instagram

La stella più splendente di Montecarlo è apparsa sulla terrazza del Grand Théâtre. La principessa Charlene ha presenziato alla quarta edizione del Planetary Health Gala, serata culminata in un’asta i cui frutti sono stati devoluti alla Fondazione del principe Alberto II, in prima linea per la salvaguardia dell’ecosistema, e alla Croce Rossa internazionale.

L’emergenza covid-19, che in queste settimane sta conoscendo un nuovo aumento dei contagi soprattutto in Francia e Spagna, non ha impedito la parata di celebrità hollywoodiane che hanno sfilato al gala. Parliamo di Sting, padrino dell’evento, Helen Mirren, Johnny Depp, Kate Beckinsale, Andy Garcia e Leona Lewis. Ma gli occhi, è innegabile, erano tutti posati sulla sovrana monegasca.

Charlene è arrivata alla serata, come tutti gli altri ospiti, con il volto coperto da una mascherina, che si è tolta al momento in cui un diluvio di flash si è riflesso sull’abito scelto per l’occasione, una creazione argentata Jenny Packham impreziosita da gioielli Repossi. Ma il capolavoro più ammirato era tutto sul volto della principessa.

Ora ne abbiamo la prova: il taglio a frangia, estremamente moderno, che avevamo ammirato ai nastri di partenza del Tour de France – quando, lo ricorderete, Charlene aveva sfoggiato un look da ragazza, chiodo giallo e occhiali da sole da rockstar – si sposa perfettamente anche con un outfit da gran sera. Non che avessimo dubbi, vista la firma di questa acconciatura: Stéphane Madinier, l’hair stylist più richiesto di Monaco. Quarantotto anni, originario della Francia meridionale, Madinier è un autodidatta che ha cominciato a intrecciare le sue mani ai capelli sin dall’adolescenza.

Leggi anche  L' oroscopo di Branko Sabato 28 Settembre 2019, tutti segni del giorno

La sua maturazione professionale è avvenuta grazie all’incontro con Aldo Coppola, con il quale ha collaborato per molti anni nei saloni di Milano. Tornato a Montecarlo, nel 2008 ha aperto il suo negozio. Qui è avvenuto l’incontro chiave della sua vita lavorativa, quando le sue forbici si sono posate sul capo di Charlene. È stato “amore al primo taglio”, tanto che l’allora signorina Wittstock l’ha scelto per creare l’acconciatura che avrebbe sfoggiato alle nozze con il principe Alberto. Ma un taglio, sebbene d’effetto, per trovare la sua valorizzazione necessita di un make up all’altezza.

E qui entra in gioco Pablo Ardizzone, un nome che i lettori di Gente più attenti ai dettagli hanno spesso colto nei crediti dei servizi fotografici esclusivi che da sempre vi proponiamo. Valeria Marini, Simona Ventura e Kylie Minogue sono solo alcune delle star italiane e internazionali che Pablo ha truccato. E tra loro spicca la principessa.

Anche in questo caso si tratta di un sodalizio assai rodato, che affonda le sue radici nel periodo in cui lei aveva appena archiviato la carriera di nuotatrice olimpionica. Anche Ardizzone ha “firmato” il sì di Charlene e molti altri eventi ai quali la sovrana ha partecipato indossando il make up del suo truccatore di fiducia, come è accaduto anche all’ultimo gala di beneficenza

. I giornali di tutto il mondo, Gente per primo, ha salutato il nuovo look di Charlene come una rinascita: la principessa è finalmente apparsa più rilassata, di nuovo affiatata con Alberto, e di questo abbiamo avuto prova anche durante l’evento che li ha visti insieme al Grand Théâtre. Che questa serenità preluda all’allargamento della famiglia sarà il tempo a svelarlo.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here