DAVIDE DONADEI

Nonostante abbia solo 25 anni, Davide Donadei sa quello che vuole. Il Ironista di Uomini e donne ha le idee chiare sul suo futuro: «Il mio obiettivo è quello di trovare in tempi brevi la donna giusta con cui creare una famiglia tutta mia», confessa.

«Quando avevo 20 anni pensavo che ci sarei riuscito entro i 26, per cui oggi mi sento già fuori tempo». Quali caratteristiche dovrebbe avere la tua ragazza ideale? «Cerco una donna che sia in grado di tenermi testa».

Ed esteticamente? «Amo i tratti mediterranei, occhi e capelli scuri. Il mio prototipo è Monica Beliucci». È vero che nella scelta della tua futura compagna hai un termine di paragone decisamente alto? «È verissimo, perché si tratta di mia madre Annarita, una donna straordinaria che a 33 anni ha sacrificato la sua vita per crescere con tutto l’amore possibile me e mio fratello Danilo.

Direi che è quasi impossibile paragonare qualsiasi altra donna a mia madre, ma si dice che la speranza è l’ultima a morire». Quindi le tue corteggiatrici non dovranno soltanto conquistare il tuo cuore, ma anche ottenere l’approvazione di tua madre?

«Sarà una bella sfida per loro, perché il parere di mia madre per me è importantissimo. Lei sa che sono un ragazzo abbastanza deciso e che non mi lascio condizionare, ma non nascondo che per me è importante che la mia nuova compagna piaccia anche a lei».

Lasceresti la Puglia per trasferirti in un’altra città per amore? «Certo, potrei anche trasferirmi in un’altra città per stare accanto alla donna che amo. Poco importa se si vive a Milano, a Roma o in Puglia».

Leggi anche  Eros Ramazzotti è single e felice

Tra i tuoi progetti c’è anche un bambino? «È il mio sogno più grande. Vorrei diventare padre da giovane, così a 40 anni potrò giocare a calcetto con mio figlio e portarlo allo stadio». Molti ti considerano un buon esempio per i giovani, dato il tuo lavoro lontano dalla televisione…

«Fin da ragazzo mi sono dato dà fare perché volevo un futuro concreto. Da due anni ho preso in gestione il ristorante dove ho sempre lavorato e al quale sono molto affezionato. A differenza di tanti ragazzi di Uomini e donne, io ho il mio lavoro e la mia vita. Se la Tv mi porterà qualcosa in più ben venga».

GIANLUCA DE MATTEIS

Cerca una ragazza acqua e sapone Gianluca De Matteis. «Non cerco la ragazza da copertina, con una bellezza perfetta e ritoccata, preferisco le donne naturali», dice l’aitante fisioterapista che siede sul trono classico di Uomini e donne.

Che cosa ti ha spinto a partecipare allo show? «Il desiderio di dare una scossa alla mia vita, cambiando le carte in tavola e provando a conoscere una ragazza in un modo diverso». Com’è stato il tuo primo incontro con Maria De Filippi? «Ci siamo conosciuti al mio provino. Io ero emozionato e concentrato, non mi sarei mai immaginato di trovarmela davanti.

Mi sono detto: “Cavoli, allora è proprio una cosa seria”. Maria è una donna molto cordiale ed estremamente alla mano. Al secondo colloquio mi ha chiesto per prima cosa se avessi ripreso a lavorare come fisioterapista dopo i difficili mesi del lockdown.

Lo ha fatto con una tale premura da sembrare una seconda mamma». Che cosa ha detto quando le hai confessato che ti piacerebbe fare l’attore? «Mi ha detto: “Ti faccio una domanda, ma non rispondermi subito, voglio che prima ci pensi. Lo sai che i registi spesso penalizzano i Ironisti? Sappi che sarà molto più difficile per te fare l’attore dopo aver partecipato al programma”. lo però avevo già la risposta: “Ogni volta che inizio un nuovo percorso di vita, impiego tutte le mie energie ed è quello che farò anche qui.

Leggi anche  Yari Carrisi,il figlio di Albano e Romina ha annuncito il suo fidanzamento

Al mio futuro di attore penserò in un secondo momento”»* Che tipo di donna ti piacerebbe incontrare? «Può sembrare banale, ma sto cercando una ragazza semplice e nello stesso tempo molto femminile». Hai eliminato una delle tue corteggiatrici, Deborah, perché ha una figlia di 6 anni. Questo ti ha attirato molte critiche: vuoi spiegarci meglio la tua posizione? «Voglio poter essere libero e spensierato e una donna che è già mamma ha limiti che in questo momento io non voglio avere».

Lavori ancora come fisioterapista? «Sì, perché sono convinto che sia fondamentale mantenere i piedi ben saldi a terra. In un contesto come quello televisivo, basta un attimo per montarsi la testa, lasciarsi trascinare e perdere il contatto con la realtà».

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here