Diletta Leotta e Daniele Scardina sono tornati insieme

Un pugile sa che, fino a quando resta in piedi, anche se i colpi che ha ricevuto sono duri, non è finita. E Daniele Scardina, che non ha mai subìto un ko in carriera, ha fatto proprio così: dopo aver perso, nel giro di pochi mesi, l’amato nonno e la donna della sua vita, Diletta Leotta, non si è dato per vinto.

«Un campione è uno che si alza quando non può», diceva il grande Jack Demspey. Toretto, questo il soprannome di Scardina, lo ha fatto, tenendo fede all’impegno che aveva assunto con Ballando con le stelle prima ancora del lockdown, mostrando grinta e disciplina. E così, sabato scorso, in una clip trasmessa prima della sua esibizione, Daniele si è confessato: «Mi è crollato il mondo addosso e faccio fatica a raccontarlo. Per me l’amore è una cosa bellissima e ci credo.

Credo ancora nel mio amore. Cerco sempre di essere riservato, ma l’amore è bello quando lo fai vedere. Quando sei un po’ confuso e non sai, ti tieni tutto dentro. Non so dirti cosa ci sarà, posso solo dire che cosa provo, si vede e si sa. È amore quello che provo». Il suo dolore composto, la sua voglia di rivincita hanno colpito tutti.

Forse anche Diletta Leotta. Perché, la mattina seguente, Daniele si è presentato sotto l’hotel dove alloggia la conduttrice, con una coppia di amici: il concorrente di Ballando Antonio Maria Catalani e la sua fidanzata, la contessa Caterina Zanardi Landi.

Leggi anche  Adriana Volpe, ecco come riesce a mantenersi in forma

Toretto è entrato a prendere la Leotta e sono usciti insieme, pronti per una nuova partenza. Le coppie erano dirette in Abruzzo: hanno fatto una breve pausa pranzo in autogrill, prima di raggiungere il parco della Majella, per una camminata nei boschi. Una passione che accomuna Daniele e Diletta, che già in passato avevano scelto questa forma di relax nella natura, e il video che la conduttrice ha postato sul proprio profilo Instagram potrebbe essere stato girato da Toretto.

Lo sguardo della ragazza in camera è felice, come se avesse provato di nuovo una gioia che le era famigliare. La sera stessa, una volta tornati in hotel, Diletta è rientrata accompagnata da Daniele, che aveva con sé uno zaino (i due avevano anche una busta della spesa) e, la mattina seguente, nessuno li ha visti uscire. La conduttrice, a Roma per lavoro (si parla di un film), aveva speso parole d’affetto per Daniele proprio su “Chi”, qualche settimana fa.

Nel suo libro autobiografico Scelgo di sorridere (Sperling e Kupfer) aveva raccontato di aver trascorso il lockdown con Daniele, chiamandolo “il mio amore”. «Non rinnego niente, c’è stato un amore profondo», ci aveva detto. «Ancora adesso non mi spiego che cosa sia successo, ma ho sentito la necessità di dare più tempo a me stessa, ho 29 anni e, finora, sono sempre stata fidanzata.

Dovevo trovare il coraggio di ritagliarmi uno spazio per conoscermi nel profondo, volevo riuscire a stare da sola». Ma, poi, si era lasciata andare: «Non trovo una ragione chiara, come diceva Cocciante “Non c’è mai una ragione per cui un amore debba finire”. Quando sono innamorata metto il “filtro amore” ma, quando l’effetto svanisce, vedo le cose come sono».

Leggi anche  Doc-Nelle tue mani: Luca Argentero fa una promessa a sua figlia

Quello che non c’era scritto in quell’intervista, perché fa parte del backstage, ve lo riveliamo adesso. Avevamo provato a chiedere a Diletta, “off records”, come mai avesse scelto un uomo così diverso da lei, e la conduttrice aveva difeso Daniele, dicendo che è una persona buona, profonda, piena di valori, una persona rara. E, quando abbiamo insinuato che fosse stato ingaggiato a Ballando con le stelle anche per parlare di lei (cosa che, puntualmente, si è verificata, ma fa parte del gioco), Diletta ci aveva sorpreso: “Daniele è bravissimo a ballare”.

Non aveva colto nessuna malizia, forse il “filtro amore” fa parte della sua visione della vita. Perché lei è così, vedendo queste immagini potrebbe dirci che le faceva piacere fare una gita con Daniele, al quale vuole ancora molto bene, senza pensare se questo voglia dire riaprire un discorso. E glisserebbe alla domanda su che cosa sia successo in hotel. Ma, tornando alla canzone che ha citato Diletta, se non c’è mai una ragione per cui un amore debba finire, non c’è nemmeno una ragione per cui quell’amore non debba ricominciare. «Io corro sulla strada, molto prima di danzare sotto le luci», diceva Muhammed Alì. Sembra la storia di Toretto, il ragazzo di periferia che, una volta che i riflettori si sono accesi su di lui, si è messo a danzare. E non si è ancora fermato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *