Dove e come vedere Atalanta Udinese Streaming Gratis Diretta Live TV Sky o Dzan

Atalanta Udinese IN STREAMING GRATIS: COME VEDERLA – Gli abbonati a Sky Calcio potranno guardare Atalanta Udinese in diretta streaming live su pc, tablet o smartphone utilizzando una connessione ad internet grazie al servizio Sky Go.

– Gli abbonati a Premium Calcio potranno guardare Atalanta Udinese in diretta streaming live su pc, tablet o smartphone utilizzando una connessione ad internet grazie al servizio Premium Play.

– Su Sky Online è possibile acquistare l’evento al prezzo di 9,99 euro e guardare la partita Atalanta Udinese in Streaming Live su Pc, Smartphone, Smart Tv, Xbox, Playstation e tablet.

– I clienti TIM possono utilizzare l’applicazione Serie A TIM per guardare la partita Atalanta Udinese in diretta streaming live su smartphone o tablet Android o IOS e la sintesi della partita.

– Inoltre sono diversi i siti internet che offrono la possibilità di guardare Atalanta Udinese in Streaming Gratis, come rojadirecta e livetv.sx ma prima è consigliabile verificarne la legalità nel proprio paese.

Come e dove vedere Atalanta Udinese  in Streaming Gratis

Rafael Toloi e Matteo Pessina, in attesa dell’esito dell’ultimo tampone rapido previsto per la mattinata di oggi, sono stati inseriti da Gian Piero Gasperini nella lista dei 23 convocati per la sfida delle 15 contro l’Udinese. Sul campo del Gewiss Stadium il tecnico nerazzurro potrebbe proporre una formazione molto vicina a quella tipo, i due azzurri – in caso di ok da parte dei medici – dovrebbero giocare dall’inizio, ma i ballottaggi con Djimsiti (sempre in campo con l’Albania) e Pasalic sono aperti.

Per il resto, Gasperini può contare su tutta la rosa tranne Hateboer e in attacco dovrebbe affidarsi alla coppia Muriel-Zapata, i due colombiani si sono allenati molto bene durante la sosta.

«È difficile prevedere che partita potrà essere – ha detto il tecnico degli orobici parlando della gara di oggi -, l’Udinese è un’ottima squadra e si vede che ha dei valori. Ora è più tranquilla per quello che riguarda la classifica, ma non per questo sarà meno pericolosa. Anzi, potrebbe esserlo di più. Mancano dieci partite, quasi un quarto di campionato. Non è ancora il momento per noi di guardare come siamo messi, ci sono tante squadre in gioco. Pensiamo a continuare il nostro momento e a fare bene quello che sappiamo fare. Gara dopo gara».

Gasperini, commentando la situazione dei due giocatori che sono stati in ritiro con l’Italia ha anche affrontato il tema dei tamponi e dei vaccini. «Oggi (ieri, n.d.r.) faremo un altro tampone, siamo quasi arrivati a cento. Per Toloi e Pessina aspettiamo e vediamo. Penso che i vaccini vadano comunque destinati alle categorie più a rischio, assolutamente. Speriamo ne arrivino sempre di più. Noi siamo super controllati».

Dopo il ritorno a Zingonia di giovedì, solo ieri il Gasp ha potuto allenare il gruppo quasi al completo. «Tutti i giocatori stanno bene, a parte de Roon che ha un piccolo acciacco alla caviglia. Giovedì ne ho visti in campo cinque, nella rifinitura hanno lavorato anche gli altri e potremo fare le scelte. Di sicuro chi ha fatto tre partite per intero merita qualche valutazione in più».

Gotti si aspetta una squadra che non si accontenta e che voglia migliorarsi per provare a portare a casa un buon risultato contro un’Atalanta che non rappresenta certamente uno degli avversari più agevoli da affrontare. Il tecnico è riuscito a lavorare bene in queste due settimane di pausa: «È stata una sosta un po’ diversa dal solito, normalmente abbiamo diversi giocatori che affrontano anche viaggi intercontinentali. In questa finestra, invece, abbiamo avuto l’opportunità di svolgere un buon carico di lavoro in vista delle ultime dieci partite che ci aspettano, di recuperare più giocatori e di veder migliorare la condizione di chi era rientrato da poco». Unici impegnati con le nazionali Nestorovski rientrato da qualche giorno e Larsen al lavoro solo da venerdì. Uno sguardo all’avversario: «L’Atalanta ha un’idea di gioco molto chiara. Può cambiare qualcosa in relazione all’avversaria e ai giocatori che ha a disposizione. Mi aspetto una squadra forte e difficile da affrontare».

Sono rientrati in gruppo Samir e Ouwejan «È la prima settimana che lavorano con il gruppo. Manca ancora un po’ di intensità ad entrambi, ma possono dare il loro contributo». Formazione con qualche ballottaggio. Musso sicuro in porta con Nuytinck in difesa e due fra Bonifazi, Becao e Samir con i primi due favoriti. Linea di centrocampo a cinque con Molina e Zeegelaar sulle fasce, con Larsen come possibile alternativa. Terzetto composto da De Paul, Arslan e Walace in mezzo con Pereyra a sostegno di Llorente in avanti con Forestieri e Nestorovski in rampa di lancio per una maglia al fianco dell’attaccante spagnolo con il fantasista argentino arretrato a metà campo e Arslan o Walace esclusi.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *