Laura Torrisi ha voluto rincuorare i suoi fan che giorni fa si erano profondamente preoccupati per lei

 Tre mesi fa pensavo di avere chiuso un ciclo e invece eccomi qua di nuovo acciaccata e con la pancera per colpa di un nuovo intervento che ho dovuto subire. Grazie a tutti gli infermieri e ai medici che a distanza di pochi mesi mi hanno riaccolta con paziènza, col sorriso, supportata e sopportata (con gli aghi cannula che puntualmente piego o faccio uscire fuori vena ecc.): davvero grazie di cuore, siete preziosi. Ora tomo a casa».

Con queste parole, l’attrice Laura Torrisi ha voluto rincuorare i suoi fan che giorni fa si erano profondamente preoccupati per lei. Lei stessa, infatti, aveva annunciato pubblicamente di essere stata ricoverata in ospedale, a Villa Donatello, per affrontare un nuovo intervento chirurgico all’addome. Ma ora Laura è finalmente tornata a casa, dall’affetto di sua figlia Martina, avuta nel 2010 dall’ex compagno Leonardo Pieraccioni, che l’ha diretta nel film Una moglie bellissima.

Leggi anche  Moglie, figli, fidanzata e famiglia di Lionel Messi

L’ultimo intervento chirurgico subito dall’attrice, e che la Torri-si stessa aveva documentato sui social, risaliva al gennaio scorso. Così, il fatto che di recente fosse di nuovo ripiombata all’inferno aveva messo in allerta tutti. Da anni, del resto, l’attrice combatte contrp una malattia che sembra non darle tregua: l’endometriosi, un “mostro” invisibile, di cui si parla ancora troppo poco e che affligge milioni di donne, perché colpisce più o meno in modo grave l’apparato riproduttivo femminile. Purtroppo, contro l’endometriosi, non esiste ancora una cura definitiva per vincere la guerra.

«Sono anni che soffro di endometriosi, è davvero dura. La vita è così: cadi e ti rialzi. Ma se nel frattempo, però, ci fosse un po’ più di recupero, non mi dispiacerebbe. Il tempo di aggiungere qualche altra tacca alla collezione di cicatrici e tomo. E dopo, solo sorrisoni !». aveva dichiarato l’attrice poco prima di entrare in sala operatoria, per questa ultima operazione, con il cuore colmo di agitazione, e la speranza di trovare finalmente un po’ di pace.

Leggi anche  Rocco Siffredi: chi è, età, altezza, carriera, vero nome, moglie Rosa, figli

E se da un lato l’amore tra Laura e Leonardo Pieraccioni è finito, dall’altro l’attrice non ha perso la vicinanza e l’aiuto del suo ex compagno, che conosce a fondo le sofferenze della mamma di sua figlia. Un affetto che in queste ore drammatiche le sta scaldando il cuore, perché per Laura non è facile affrontare questa malattia così subdola e spesso invalidante.

Come ha spiegato uno dei massimi esperti, il professor Pietro Giulio Signorile, medico, ricercatore e presidente della Fondazione Italiana Endometriosi: «Questa malattia si sviluppa quando le cellule dell’endometrio, il tessuto che normalmente riveste la cavità dell’utero, si accumulano al di fuori della sede naturale: in altri organi dell’addome e dell’apparato genitale della donna, quindi nelle tube, nelle ovaie, ma anche nell’intestino e nella vescica». È una “anomalia” che causa atroci dolori alla pancia. «Purtroppo a oggi non esistono farmaci in grado di risolvere il problema», dice ancora il professor Signorile. «Ci sono solo farmaci in grado di ridurre l’infiammazione. Recentemente, però, abbiamo individuato un altro aiuto importante per le pazienti: l’alimentazione. I cibi giusti, infatti, contrastano l’infiammazione».

Leggi anche  Vladimir Luxuria chi è? Età, fidanzato, figli, vero nome, altezza, operazione, foto prima, Instagram

E quando il dolore diventa insopportabile. o addirittura la vita della donna potrebbe essere a rischio, ecco che si interviene con la chirurgia, per “pulire” la zona interna. Spesso ci vogliono diversi interventi chirurgici, proprio come è successo a Laura, che ha ribadito: «Dopo questo ennesimo intervento spero di avere un periodo di tregua». E Laura, grazie a sua figlia e all’affetto del suo ex, è pronta a tornare in pista. Con una cicatrice in più, sì, ma sempre con la voglia di combattere.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *