Roberto Benigni e Nicoletta Braschi, sapete perché non hanno figli?

Nicoletta Braschi è nata a Cesena il 19 aprile del 1960. Da adolescente si è trasferita a Roma per inseguire il sogno di attrice e percorrere una carriera di studi all’Accademia Nazionale di Arte Drammatica. Suo papà era direttore di Confartigianato e amava il tennis, le fece prendere lezioni fino a 14 anni, ma si scoprì essere negata, per cui si è dedicata alla letteratura.

Insieme all’attore Roberto Benigni, ha interpretato importanti ruoli in alcune delle sue più famose pellicole, vantando una filmografia di prestigio nel settore del grande cinema. L’abbiamo vista con lui ne Il piccolo diavolo, Johnny Stecchino, Il mostro, La vita è bella, Pinocchio e La tigre e la neve.

Nicoletta Braschi – Vita privata – Marito – Figli

La vita privata di Nicoletta Braschi è sempre stata sotto i riflettori, dopo il suo matrimonio con Roberto Benigni, datato 26 dicembre 1991 e celebrato in gran segreto. Nozze che profumano sempre di un sentimento forte e capace di reinventarsi nel tempo, resistendo così ai fisiologici contraccolpi cui sono soggette le relazioni più durature. Roberto Benigni e Nicoletta Braschi non hanno figli.

Leggi anche  Serena Bortone chi è? Età, Compagno, vita privata, marito, figli e Instagram

Nicoletta Braschi – Curiosità

Il fratello minore di Nicoletta, Gianluigi Braschi, era un produttore cinematografico di talento. È morto a 45 anni, a causa di un male incurabile. Alla moglie di Benigni è stato intitolato addirittura un asteroide, scoperto da due astronomi italiani che hanno scelto di chiamarlo 31605 Braschi. Il 2012 è stato un anno che ha segnato profondamente la vita di Nicoletta Braschi. Un incidente stradale l’ha colpita. Sul volto dell’attrice è rimasto il ricordo traumatico di quella esperienza: una vistosa cicatrice. Nè lei nè il marito hanno un profilo Instagram.

Nato il 27 ottobre 1952 a Castiglion Fiorentino, sotto il segno dello Scorpione, Roberto Benigni è uno dei più apprezzati attori, registi, comici e sceneggiatori non solo in Italia, ma anche nel panorama internazionale.

Leggi anche  In viaggio con Massimo Cannoletta, ci porta in Salento

Roberto Benigni – Biografia

Roberto è il più giovane e unico maschio di una famiglia umile di quattro figli. Mamma Isolina Papini e il papà Luigi Benigni hanno sempre fatto i contadini e crescono Roberto con semplicità. Roberto inizialmente si iscrive al seminario fiorentino ma lo abbandona nel 1966 per rincorrere il suo sogno: la recitazione.

Roberto Benigni – Carriera

Inizialmente la carriera di Roberto Benigni è in campo musicale. Debutta come musicista e cantante ma, a soli 21 anni, riesce a realizzare il suo sogno e a recitare a Teatro Metastasio di Prato con lo spettacolo “Il re nudo”. Da qui la recitazione e la regia diventano la sua vita.

Roberto Benigni – L’Oscar con La vita è bella

La fama di Roberto Benigni diventa internazionale nel 1997 quando dirige e recita nel capolavoro italiano “La vita è bella”, che racconta del periodo dell’olocausto. Il film ha ricevuto sette candidature all’Oscar nel 1999 e ne vince 3: l’Oscar per la colonna sonora a Nicola Piovani, l’Oscar come miglior film straniero e l’Oscar come miglior attore protagonista a Benigni.

Leggi anche  Michael Jordan altezza, peso e misure del corpo

Gli altri film di Roberto Benigni da ricordare sono: Pinocchio, del 2001, Tu mi turbi del 1988, il primo film che lo vede come attore e anche regista, Il piccolo diavolo dove incontra la sua dolce metà e Il figlio della Pantera rosa del 1993. Nel 2012 torna a recitare dopo 7 anni di stop nel film di Woody Allen To Rome with Love. Impossibile non citare Non ci resta che piangere, dove ha recitato con Troisi.

Roberto Benigni – Vita privata – Moglie

Roberto Benigni è sposato dal 1991 con Nicoletta Braschi, conosciuta sul set de Il Piccolo Diavolo nel 1988, e da allora rimasta sempre al suo fianco.

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *