Roberto Farnesi non ha occhi che per la compagna Lucya e per la loro piccolina:

Così felice non lo avevamo mai visto. Da quando è nata la piccola Mia (il 22 novembre), Roberto Farnesi cammina a tre metri da terra. «Le parole non sono sufficienti per descrivere l’emozione che ho provato quando ho visto mia figlia per la prima volta. La sua nascita è un evento straordinario che non riesco ancora a realizzare appieno», dice la star de II paradiso delle signore.

Assieme alla compagna Lucya Belcastro, l’interprete si gode ogni momento del primo mese di vita della bambina, dai bagnetti nella vasca ai cambi del pannolino. «Ora ho due principesse di cui prendermi cura e a cui dare tutto il mio amore», dice Roberto. «Credo che questo sarà il Natale più bello della mia vita. So che può sembrare retorico, ma il Natale è la festa dei bambini, quindi attraverso gli occhi di mia figlia riassaporerò anch’io le atmosfere della mia infanzia».

Leggi anche  Questa è l'incredibile collezione di auto Sylvester Stallone che non ti aspettavi

Certo, per scartare i regali Mia è ancora troppo piccola. «Ci sarà tempo per fare tutto più avanti. Quando sono appena nati, è importante che i bambini mangino e dormano a determinati orari e, almeno per il momento, sembra che Mia sia una gran dormigliona! Credo che scamperemo l’incubo delle notti insonni».

Per la gioia del papà e, soprattutto, della mamma, che si sta riprendendo dalle fatiche del parto. «Lucya sta molto bene, è davvero una ragazza tosta», racconta Farnesi. «Io non ho assistito al parto, ma… quasi! Sono uscito dalla sala parto un attimo prima che Mia nascesse e sono rientrato immediatamente dopo il lieto evento». Ora che la coppia ha dato il benvenuto alla sua prima figlia, sono tanti gli ammiratori che sperano di vederli all’altare.

Leggi anche  Luca Laurenti, il suo amico Paolo Bonolis gli ha salvato la vita

Ma l’attore non sembra avere ancora intenzione di sposarsi: «Viviamo insieme da sette anni e adesso è nata nostra figlia Mia. Secondo me è questo il vero coronamento di un amore e non un contratto. Il matrimonio non è un’esigenza primaria né per me né per lei. La nostra priorità ora è soltanto quella di goderci la nostra bambina».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *