Elena Santarelli: ”Non ho più il coraggio di fare un altro figlio”

Elena Santarelli, legata sentimentalmente da ben 15 anni al marito Bernardo Corradi, ex calciatore, ha sempre sognato di metter su una grande famiglia. Dopo i primi due figli, Giacomo e Greta, i due avrebbero voluto averne altri, ma ciò che è successo al primogenito – un tumore cerebrale che li ha costretti ad andare e venire dall’ospedale per un tempo interminabile, prima di vincere la battaglia – ha rimescolato le carte in gioco del loro futuro.

“Prima di quell’incidente di percorso nella nostra vita, eravamo propensi entrambi ad avere una famiglia molto più numerosa. Ora non me la sento, non ho il coraggio di fare un altro figlio”, ha spiegato Elena Santarelli, in una recente intervista nel salotto di “Verissimo”, davanti all’amica Silvia Toffanin. Non è la prima volta che l’attrice parla di questo percorso difficile che ha dovuto affrontare dopo la scoperta e durante la cura del tumore del figlio.

Leggi anche  Programmi Tv stasera lunedì 3 Gennaio 2022, Film in Tv da non perdere

Un percorso che l’ha segnata psicologicamente, al punto di tarpare le ali al suo sogno di maternità. “Non ce la faccio, ho troppa paura”, ha detto, parlando dell’ipotesi del terzo figlio. Elena e Corrado si sono conosciuti nel 2006 in discoteca. “Lui mi ha cercata dopo, ma io ero fidanzata. Poi, quando quella relazione è finita, l’ho contattato io e lui mi ha risposto ‘Elena chi?”’, ha rivelato a “Verissimo”. “Ho giocato di strategia – ha aggiunto lui- dovevo differenziarmi da tutti i corteggiatori di una donna bellissima”.

Leggi anche  Quanti soldi ha Sylvester Stallone, l'attore che ha picchiato Hollywood

Da lì il primo appuntamento e l’inizio di una lunga storia d’amore e di una famiglia insieme. “Se l’ho scelta come mamma dei miei figli è per quello che ho visto in lei oltre l’aspetto fisico”, ha aggiunto Corradi. E ci ha visto lungo, l’ex calciatore, perché tutti ormai abbiamo imparato a conoscere il lato da guerriera di Elena, una mamma leonessa che non si è mai arresa e che ha combattuto anche quando intorno c’era tanta gente che al posto di starle vicino la faceva sentire una madre inadeguata.

Leggi anche  Pio e Amedeo: ''Non sbandieriamo ai quattro venti la nostra vita privata''

Lo ha rivelato lei stessa recentemente a “Le Iene”, invitando tutti a non giudicare le persone che stanno combattendo una personale battaglia per come si comportano quando cercano di svagarsi. Perché tornare a vivere e tornare alla normalità, quando tutto finisce, è difficile. Ma lo si fa col pensiero a chi non ce l’ha fatta, éd Elena, purtroppo, ha conosciuto molte mamme che la gioia di uscire dall’ospedale una volta per tutte non l’hanno mai provata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *