Alessandra Mastronardi ultime notizie

Non è facile, quando si è un attore o un’attrice, dover interpretare un personaggio reale, vissuto davvero, che al pubblico ha dato tanto vedendosi ricambiato di amore e stima. E quanto accaduto ad Alessandra Mastronardi, chiamata ad interpretare in un film la Regina della Danza Carla Fracci, liberamente ispirata alla biografia “Passo dopo passo – La mia storia”. Intervistata da Fanpage, la Mastronardi ha rivelato che la prima reazione quando ha saputo di dover interpretare questo ruolo è stata di “terrore”. “Avevo molta paura, devo dire la verità.

La signora Fracci ha partecipato in prima persona sia alla stesura della sceneggiatura, che alla scelta degli attori, delle location, dei costumi”, le sue parole. E a scegliere lei, bravissima attrice italiana, è stata proprio la prima ballerina: “Quando ho saputo che era stata lei a scegliermi, è stata la parte più terrificante, ma ho provato anche un immenso orgoglio. Non faccio parte del mondo della danza, non ho mai ballato, facevo ginnastica artistica e atletica leggera alle medie e al liceo.

Leggi anche  Milly Carlucci dopo “Ballando con le stelle” arriva con il “Il cantante mascherato”

Due mondi completamente opposti. Quindi è stato un impegno doppio. Ho sentito una responsabilità incredibile dal principio, ma non ho mai avuto né ripensamenti, né tentennamenti. Ho detto subito di sì”. Ovviamente, nelle scene in cui si danza, la Mastronardi è sostituita da una ballerina professionista. Quando chiese alla Fracci quale lato del carattere dovesse venire fuori nell’interpretazione, lei non ha avuto dubbi: “La serietà e la forza”, ha risposto.

La Mastronardi ha poi rivelato che il primo incontro con l’étoile è avvenuto su Zoom, quindi attraverso un computer: “Ero molto emozionata, ero truccata di scena. Lei mi guardò e mi disse: ‘Mi somigli molto’ e questa cosa mi riempì d’orgoglio.

Leggi anche  Italia’s got talent 2022, ecco chi sono i giudici

Ci stavamo impegnando molto a trovare una somiglianza in quelle piccole caratteristiche iconografiche della signora Fracci: l’attaccatura dei capelli, la chioma lunghissima e nera diventata il suo tratto distintivo, il trucco particolare”.

Dopodiché l’ha rivista un’altra volta alla Scala a Milano, dove stava girando l’ultima scena del film. Appena un mese e mezzo dopo, infine, la tragica notizia: Carla non c’era più. “Solo dopo abbiamo appreso che lei stava male da tempo, ma non aveva mai parlato a nessuno della gravità delle sue condizioni di salute. Lo sapeva solo la sua famiglia. Nel giro di una settimana, ha avuto un crollo ed è stata ricoverata in ospedale.

Leggi anche  La vera storia sul vaccino di Novak Djokovic

La settimana dopo era programmata la visione del film con lei. Non ce l’abbiamo fatta. Che io sappia, ha visto il trailer ed era molto contenta, ma vedere il trailer e vedere il film sono due cose compieta-mente diverse. Però, l’abbraccio che il Maestro Menegatti mi ha dato quando ha visto il film alla Scala, è valso per due. Per me questo è stato un grande dolore. Io la vivo così. Lo avevo fatto per lei. Pensare che non lo vedrà mai, mi fa molto male. Ha fatto tanto per la danza, meritava di essere celebrata. Spero le arrivi, ovunque lei sia, l’abbraccio che le mandiamo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *