Nonna Nadia Toffa si chiamava Maria, aveva novantasette anni e il suo fragile cuore non ha retto alla perdita dell’amata nipote

    0
    18

    Il 13 agosto è venuta a mancare, alla età di quaranta anni, la conduttrice e inviata del programma Le Iene show Nadia Toffa e, pochi giorni dopo, quando il dolore copriva ogni cosa, la sua famiglia è stata colpita da un altro straziante lutto: se ne è andata nonna Maria, la nonna materna di Nadia.

    Nonna Maria Cocchi aveva novantasette anni, li aveva compiuti lo scorso 25 gennaio, ed era molto legata a Nadia, la nipote dolce e determinata che era diventata una stella della televisione ed era il suo orgoglio. L’affetto che le univa era così forte che il cuore della signora Maria, indebolito dalla età, non ha retto al dolore della perdita della sua Nadia.

    Quel cuore spezzato si è fermato pochi giorni dopo quello della conduttrice e Maria ha raggiunto Nadia nella pace eterna. La famiglia, la sua, quella di Nadia, ha dovuto dire addio a un’altra donna speciale e ha scelto di farlo in silenzio, il 20 agosto, celebrando le esequie in forma privata nella chiesa di San Martino Vescovo a Cerveno, un paesino di circa settecento abitanti che si trova nella Val Camonica, in provincia di Brescia.

    La signora Maria era nata a soli tre chilometri da Cerveno, a Braone, un altro piccolo paese circondato dalle montagne della Val Camonica. Lasciò il suo paese Natale per amore, per sposare mirico, ì uomo con cui ha condiviso la vita e che è scomparso alcuni anni fa lasciandola vedova. Dal loro amore durato una vita sono nate tre figlie, tra cui Margherita, che l’ha resa nonna di Nadia e delle sue sorelle, la primogenita Mara, che fa la professoressa, e la secondogenita Silvia, che è avvocato.

    Nadia era la più piccola, ma solo d’età, perché aveva un carattere d’acciaio che le permetteva, tramite il suo lavoro a Le lene, di battersi contro le ingiustizie, di aiutare le persone più deboli e di dare voce a chi non ce l’aveva. Chiunque sarebbe stato fiero di lei, e nonna Maria lo era molto, anche se il tempo da passare con Nadia non era molto, perché viveva a Milano, dove si trovano gli studi de Le Iene, e viaggiava in lungo e in largo per l’Italia per lavoro.

    E infatti era a Trieste per lavoro quando, il 2 dicembre 2017, ebbe un malore. Fu portata d’urgenza a Milano, dove scoprì di avere un male terribile, un cancro al cervello.

    Il suo era un male aggressivo, ma Nadia non si è arresa mai, lo ha affrontato con forza e, a dimostrazione del suo essere speciale, sempre con il sorriso. Accanto a lei, durante la battaglia contro la malattia, ci sono sempre stati mamma Margherita, papà Maurizio, le sorelle Mara e Silvia e i nipotini Alice e Pietro, che Nadia amava folle- mente.

    E, naturalmente, c’era nonna Maria, che faceva il tifo per lei da Cerveno, dove era famosa per essere la nonna della famosa conduttrice de Le Iene. ma anche per essere la donna più anziana del paese. Chi l’ha conosciuta l’ha descritta come una donna dolce e generosa, doti che ha trasmesso di sicuro alla sua nipote famosa. E quando Nadia se ne è andata, il 13 agosto, perdendo la sua battaglia, quel cuore dolce e generoso non ne ha più voluto sapere di battere. Nonna Maria ha seguito la sua Nadia per poterla abbracciare ancora una volta e per sempre.

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here