Categorie
Intrattenimento

Veronica Perseo, che ha vinto il Tale e quale dei non famosi con la strepitosa imitazione di Lady Gaga

Quando è apparsa sul palco di Tali e quali – la puntata speciale di Tale e quale show dedicata ai non famosi andata in onda il 22 novembre – sembrava davvero di vedere Lady Gaga al pianoforte nella notte degli Oscar dello scorso febbraio. Così Veronica Perseo ha conquistato i giurati e si è aggiudicata la vittoria grazie alla sua straordinaria interpretazione della canzone Shallow. Cagliaritana, 24 anni, 13 di studio di pianoforte al Conservatorio e sei di canto alle spalle, Veronica si è calata talmente nella parte da non far rimpiangere la vera Lady Gaga.

E non si è trattato solo del trucco e dei capelli biondi, lisci e raccolti (nella realtà li ha scuri e ricci): è riuscita a trasmettere tutta la profondità del brano del film A star is born, l’esordio da regista dell’attore Bradley Cooper, facendo emozionare non solo la giuria – da Vanessa Incontrada a Gigi D’Alessio – ma anche il pubblico a casa. «Lady Gaga mi è sempre piaciuta e mi sono ritrovata molto con il suo personaggio e le sue idee, perché i brani che canta sembrano da discoteca, ma trattano temi importanti», racconta Veronica.

La sua cantante preferita è però Laura Pausini. «Mia madre l’ascoltava quando ero ancora nella pancia e prima d’imparare a parlare già canticchiavo La solitudine. Il mio sogno sarebbe cantare insieme con lei anche solo per 30 secondi o perlomeno farle sapere che esisto». Veronica è sempre stata anche una fan di Tale e quale. «Quando ho visto che Carlo Conti chiedeva agli spettatori di mandare i loro video ho deciso di mettermi in gioco ed è andata bene: ho fatto il provino e sono stata scelta».

La partecipazione al programma era quindi già un grande traguardo, la vittoria poi non se l’aspettava proprio, né quello che è arrivato dopo. «Sono stata travolta da tantissimi messaggi sui social: mi hanno riempito di complimenti e fatto gli auguri per la mia carriera». Per tanto tempo lei è stata dall’altra parte dello schermo e sa bene cosa si prova ad avere un riscontro: «M’impegno a rispondere a tutti!». La sua trasformazione nella cantante americana ha dell’incredibile. E pensare che all’inizio gli altri concorrenti non capivano chi volesse imitare, poiché non somigliava a nessuna in particolare. «Ho studiato giorno e notte per calarmi nel personaggio di Lady Gaga, trovare il suo timbro e cercare le emozioni che volevo dare al pubblico e a me stessa.

Una volta in scena, però, mi sono sentita subito a casa». Alla fine l’identificazione è stata totale, ha lasciato a bocca aperta lo studio, prima che scattasse la standing ovation, seguita dai commenti entusiasti della giuria: «Emozionante», «pazzesca», «bravissima». Veronica ha dedicato la vittoria alla mamma, Emanuela, che era presente in platea e ha studiato in passato canto lirico. Ma la passione per la musica è nel Dna di tutta la famiglia: c’è il nonno che suona la chitarra, c’è lo zio deejay e soprattutto c’è il papà Andrea, che suonava la batteria e adesso canta nei locali (spesso ha fatto duetti con Veronica). «Abbiamo un bellissimo rapporto: lui è il mio Bradley Cooper!

I miei genitori si sono separati quando ero piccola, ma papà è sempre stato il punto di riferimento e la fonte di consigli e non mi ha fatto mancare niente, soprattutto l’amore». A proposito di amore… Veronica ci stoppa subito: «Sono single». Dopo aver guadagnato un’improvvisa popolarità, per lei si apre una nuova fase: finora è salita sul palco come animatrice turistica nei villaggi, ma l’ambizione è diventare cantautrice. «Ho scritto delle canzoni e fra poco dovrebbe uscire il mio primo singolo, poi si vedrà». Se qualche produttore – o addirittura Laura Pausini – è in ascolto, si faccia vivo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *