Ciao a tutti. Avete mai desiderato di poter dimenticare un evento? Beh, io l’ho fatto. Ma non di proposito. E ora che ricordo tutto, la mia famiglia è distrutta. Mi chiamo Bruce e ho 16 anni. Ho una mamma, un papà e una sorellina e questo me lo ricordo.

Lo dico, perché ho perso la memoria a breve termine a causa di un trauma cranico e non ricordavo più l’ultima settimana della mia vita. È come se mi fossi addormentato o fossi svenuto. Non ricordavo nemmeno di essermi fatto male.

Questi ricordi erano come dietro un muro che non riuscivo a sfondare. La prima cosa che ho visto dopo l’incidente è stata una stanza d’ospedale, e mio padre che stava nel letto accanto al mio. Aveva la mano ingessata, ed era attaccato a uno strano aggeggio. E mi ha raccontato cosa era successo. Ha detto che era stato uno stupido incidente. Stavamo scendendo le scale, sono scivolato e ho afferrato la sua giacca e sono caduto trascinandolo con me.

Abbiamo rotolato giù per circa 2 metri. Papà si è rotto la mano e io ho colpito la testa. Ed ecco che eravamo in ospedale. La riabilitazione è durata un po’. Continuavo a cercare di ricordare cosa fosse successo, ma non ci riuscivo e questo mi infastidiva. Inoltre, mio padre mi assillava costantemente chiedendo se mi ricordassi qualcosa. Era ancora più preoccupato di me. Un giorno, ho pensato di aver trovato la chiave per ricordarmi tutto.

Quel pomeriggio, Una strana donna è venuta a trovarci. Mi ha salutato e si è seduta accanto a mio padre: hanno parlato a bassa voce per circa mezz’ora, poi ha detto “addio” e se n’è andata. La chiave non era nella visita stessa, ma nella donna. Ero abbastanza sicuro di averla già vista.

Leggi anche  Flavio Briatore «Elisabetta, il bene per nostro figlio e la nostra famiglia non può essere spezzato dalla tv»

E non riuscivo a ricordare alcun dettaglio su chi fosse, ma ero sicuro che ci fossimo già incontrati. Poi ho chiesto a mio padre chi fosse e ha risposto che era solo una sua collega. Le persone al lavoro erano preoccupate per mio padre e avevano mandato una collega a fargli visita. Mhmm, era strano, perché prima di allora non avevo mai incontrato nessuno dei colleghi di mio padre, ma questa donna sembrava familiare … E mi è rimasta nella testa.

Per sapere come va a finire, guarda il video!

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here