“Non posso più avere figli”, il racconto della lotta contro il cancro di Claudia Lai

Le cure ce sta facendo le hanno provocato diversi problemi, come capita a chi viene sottoposto a determinati medicinali che servono per la cura contro il cancro. Le difese immunitarie si abbanno, aumenta l’osteoporosi e altre cause che aggravano la situazione di salute.

E’ quello che è successo a Claudia Lai, moglie del giocatore del Cagliari: Radja Nainggolan. Claudia da raccontato della sua dura battaglia contro il tumore al seno, ha anche spiegato il perchè ha voluto condividere con i suoi followers la lotta al cancro.
Continua…

Leggi anche  Saman Abbas condannata a morte dallo zio

Ha spiegato tutto durante un intervista che ha concesso ad un famoso giornale calcistico. Ha parlato di un momento molto delicato della sua vita, in cui si è resa conto anche “di non esser stata abbastanza lucida per affrontare il problema”. Ma il tumore al seno non è la prima malattia con cui Lady Nainggolan ha dovuto fare i conti:

“Da piccola, esattamente 30 anni fa, ho subito un intervento a cuore aperto per una malformazione cardiaca. Il fattore cardiopatia ha influito parecchio perché non posso fare uso di diversi farmaci e devo sempre stare attenta alle infezioni”. Il 13 dicembre ha avuto un versamento di liquido al cuore e ha dovuto interrompere le cure oncologiche che da poco è riuscita a riprendere.
Continua…

Leggi anche  Stasera in tv giovedì 16 settembre 2021, Tutti i Film e programmi di oggi

E ha aggiunto che lei si ritiene fortunata poicheè si è accorta in tempo anche se era già al quaro stadio. E si raccomand alle altre donne,”Amatevi e fate prevenzione”. Claudia ha spiegato che anche se adesso sta vincendo contro la dura malattia, avrà conseguenze irreversibili sulla sua vita.

La frase: “Voglio godermi le mie figlie” dice tutto. Poichè la donna non potrà più avere figli in futuro, a causa di una menopausa precoce di cui è vittima, una reazione causata dalle dure cure mediche.

Leggi anche  Sarah Scazzi, Sabrina e Cosima sperano all'unioni Europea

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *