Frank Matano pensa al futuro: «fare altro in tv? Proponetemi cose, io sono disponibile»

Frank Matano è ormai una presenza fissa di “Italia’s got talent” ma lui non trova riduttivo tornare nel programma che oggi lo vede protagonista con Mara Maionchi, Joe Bastianich e Federica Pellegrini, anzi! «Penso che sia uno dei programmi che parla a tutti i tipi di persone, e di età, piace a tutti.

Per me è un onore farlo perché a livello produttivo ha una qualità pazzesca e quest’anno non vedevo l’ora di tornare anche per le new entry che ci sono», ha detto a “davidemaggio. it” aggiungendo che «lo farei per tutta la vita questo progr amma » . Parole confermate a “ B l o g o ” : «ogni anno è diverso. Quest’anno è stata una scoperta vivere 0con Joe, che è il nuovo arrivato.

Ho trovato un amico: lui è cittadino americano, ma anche io burocraticamente lo sono. Questo punto di incontro è stato molto forte. – Ho iniziato il programma pensando, ogni anno, che quella sarebbe stata la mia ultima edizione. Questo è il mio quinto anno, essere arrivato qui mi rende molto orgoglioso. Sono molto legato a questo programma e spero di continuare a farlo perché mi sento proprio a casa». Il simpatico trentunenne comunque non disdegnerebbe di cimentarsi anche in altri progetti, lui che ha lavorato a “Zelig”, “Colorado”, “Le Iene”, ha recitato nei film “Fuga di cervelli”, “Tutto molto bello”, “Ma che bella sorpresa” e altri: «io sono disponibile.

Cosa mi piacerebbe fare? Non lo so, proponetemi cose e io sono disponibile». Che sia giunto per lui il momento di iniziare una nuova  fase della sua carriera? Anche perché il mondo del web lo conosce bene (ha iniziato come youtuber) e non ci si vede più in quel tipo di intratt e n ime n t o : «oggi c’è troppa gente che lo fa. Prima era più semplice. Va tutto molto più veloce rispetto al passato. – ha detto al riguardo a “Esquire” – Bisogna, comunque, sempre concentrarsi su ciò che ti fa ridere, prima di pensare alle visualizzazioni ».

Allegro e solare, Frank Matano coltiva parecchi sogni, alcuni dei quali forse poco realizzabili ma divertenti, ad esempio gli piacerebbe un giorno duettare con Calcutta e rifare insieme la sua “Paracetomolo”, giocare a carte con il Papa, recitare insieme al divo hollywoodiano Ben Stiller o superare la sua paura dei serpenti facendosi stritolare da un anaconda non troppo dispotica! Insomma, Frank non rinuncia mai a far sorridere e forse è proprio per questo che il pubblico e tanti colleghi lo apprezzano. Lui crede di essere cresciuto molto in questi anni, e di stare capendo quale sia il suo modo di far ridere.

Sente, però, di dover ancora trovare il progetto, il film o il programma televisivo, nel quale poter esprimere davvero la sua personalità, e forse questo è il momento di rischiare. Un esempio potrebbe trovarlo in Nadia Toffa, la “iena” scomparsa lo scorso anno dopo una lunga battaglia con un tumore e che ha insegnato tanto a tutti, anche a Frank che le era molto amico: «Nadia mi ha insegnato tanto. La disciplina sul lavoro, l’ottimismo nella vita, l’impegno. Era una ragazza che si spendeva per tutti. – ha detto commosso a “Il messaggero” – Voglio trarre il meglio da questi insegnamenti, vorrei essere come lei». Con un esempio così potrebbe essere anche più semplice tentare una nuova direzione.

Lascia un commento