Da quando la scorsa estate il loro amore è riesploso, cancellando la crisi del passato, Melissa Satta e suo marito Kevin-Prince Boateng sono più affiatati di prima. E nemmeno la distanza che li separa, perché lei vive a Milano e lui dallo scorso gennaio è fisso a Istanbul, in Turchia, dove gioca nella squadra locale del Besiktas, sembra essere più un problema, un ostacolo alla loro serenità di coppia.

Anzi, ogni momento libero è buono per rivedersi e tenere così viva la passione. Per questo motivo, nei giorni scorsi, approfittando della chiusura forzata delle scuole a Milano per via dell’allarme Coronavirus, Melissa è volata qualche giorno nella metropoli turca con il piccolo Maddox, che oggi ha cinque anni, per andare a trovare Kevin-Prince, impegnato con le partite di campionato.

E a Istanbul, Melissa, abituata in Italia a indossare magliette scollate, pantaloncini cortissimi e stivaloni, rispettosa della religione islamica, ha girato per la città coprendo quasi totalmente il suo corpo e la sua testa, come del resto fa la maggior parte delle donne turche. E così, ha camminato in lungo e in largo per i quartieri di Istanbul. Poi, come una turista in cerca delle bellezze del luogo, ha voluto visitare anche la famosa Moschea Blu, luogo di culto per eccellenza, uno dei monumenti simbolo della città e meta di tantissimi pellegrinaggi da tutto il mondo.

Ma per farlo, oltre al velo che le copriva i capelli, Melissa ha dovuto necessariamente indossare anche una lunga gonna, per coprire le ginocchia che si intravedevano dai jeans strappati alla moda occidentale. «Questa gonna me l’hanno data per coprire gli strappi dei miei jeans», ha detto infatti Melissa accompagnando la foto di queste pagine, che poi ha voluto condividere con tutti i suoi ammiratori.

Leggi anche  Dal Giappone arriva la "Coca Cola" per fare la cacca

Insomma, a volere giocare su questa immagine insolita per Melissa, che lei stessa ha reso pubblica cogliendone la curiosità, si può dire che, facendo la turista a Istanbul, abbia lasciato a chilometri di distanza il suo look spesso provocante, nella vita e nel lavoro.

E infatti qualcuno ha scherzato: «Melissa, che cosa fai, sembri una “santarellina…”». Lei, del resto, due anni fa ha creato una linea di costumi da bagno e vestiario estivo, Changit, di cui è testimonial, che esalta le forme femminili. Completini che, però, per il suo viaggio in terra turca, sono stati lasciati momentaneamente a Milano. In attesa di essere “rispolverati” quando sarà Kevin-Prince a venirla a trovare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here