E bastato un pettegolezzo su di lei, e i riflettori, già accesi, sono diventati incandescenti. Avrebbe detto di no a Cristiano Ronaldo, nientedimeno. Vero? Falso? Non importa, il nome di Sara Croce, la Bonas di Avanti un altro!, è diventato virale in rete. Chi è questa bellissima ragazza che si sta facendo rapidamente strada nel mondo della televisione?

«Avevo sedici anni quando ho iniziato a fare la modella. Ero magrissima e andavo bene per le passerelle, fino a quando non ho iniziato ad andare in palestra. I miei muscoli crescevano, io mi vedevo più bella, ma per la moda non andavo più bene. Così ho deciso di lasciare. Preferivo vedermi un po’ più in carne. Così, dopo tre anni da modella, mi sono buttata sui concorsi». Nel 2017, a settembre, Sara si è classificata quarta a Miss Italia. Da quel momento è iniziata la sua carriera televisiva che l’ha portata ad Avanti un altro! e a Ciao Darwin. «Al primo casting c’erano tremila persone, di ogni tipologia. Io non avevo grandi speranze, salvo poi ritrovarmi tra le trenta selezionate per il provino, a Roma. Ero terrorizzata, soprattutto quando mi sono trovata davanti a Paolo Bonolis che mi ha chiesto di ballare. Lui non sapeva che io sono la persona che balla peggio sulla faccia della terra e quando mi ha chiesto di ballare meglio gli ho risposto che era impossibile. Ero certa che non fosse andata bene. Quando mi hanno chiamato quasi non ci credevo».

Com’è stato Pimpatto con la Tv? «La mia prima puntata era stata registrata qualche tempo prima rispetto alla messa in onda. L’ho vista a casa di un’amica che aveva organizzato una festa per me. Che ricordo ho di quella serata? Panico! Dalle nove fino a mezzanotte mi è andato in tilt il telefono. Non riuscivo ad accedere ad Instagram. Volevo caricare un video della puntata, ma non ci riuscivo. Insicurezza? No, durante le registrazioni quasi non mi sono resa conto di quello che stava accadendo. L’ho presa con leggerezza».

Leggi anche  "Per 80mila euro mi pettino e non mi alzo dal letto", bufera sull'influencer

Una ragazza bella come lei, che di certo non passa inosservata per strada, figurarsi in Tv, ha mai avuto problemi con il proprio corpo?

«Adesso no. Ho superato dei problemi che avevo qualche anno fa. Intanto va detto che struccata nessuna è bellissima, siamo sincere. Il fisico c’è, ma gli aggiustamenti, dal trucco ai capelli, aiutano. C’è da dire che oltre a madre natura la mia forma fìsica è la conseguenza di tanto allenamento in palestra. Ma ho passato un periodo proprio difficile: avevo l’acne, la congiuntivite ed ero magrissima. I miei fianchi misuravano ottantanove centimetri. Ero troppo magra. Oggi ne misurano novantasei! Qualcuno mi diceva che ero anoressica, anche se non ho mai avuto problemi di alimentazione per fortuna».

In quel periodo della sua vita, quello dell’adolescenza, come immaginava il suo futuro?

«Volevo fare la modella. Anche se ero

consapevole che si tratta di un lavoro che non dura per sempre. E lo stesso vale per quello nel mondo dello spettacolo, perché potrà anche durare, come spero, ma mi porterà a fare i conti con la precarietà. Il mio piano B? Sto mettendo da parte i soldi! Mio fratello fa l’assicuratore e mi ha aperto un fondo pensionistico dove accantono i miei guadagni, senza poterli toccare».

Le piacerebbe continuare a lavorare in Tv?

«Non ho ancora compiuto ventidue anni, quindi al futuro ci penso. Certo che mi piacerebbe continuare in Tv, magari di condurre un programma mio. Se non ci riuscirò, me ne andrò in America e mi inventerò qualcosa. Non so ancora cosa, ma ho tutto il tempo. Di certo so che voglio laurearmi: in tre anni non ce la faccio, ma entro il quarto voglio finire l’Università. Mi mancano solo quattro esami in Comunicazione d’impresa allo Iulm di Milano. Per ora sono in pari, ma nel frattempo ho iniziato a studiare dizione e dunque credo che arriverò alla laurea solo l’anno prossimo, anche perché mi divido tra Roma, dove vivo in hotel davanti agli studi di Avanti un altro!, e Milano, dove ho un appartamento che ho preso quando ho lasciato Garlasco, dove sono cresciuta».

Leggi anche  Adriana Volpe, la sua rinascita dopo il Grande Fratello

Sara, il gossip su di lei regista una storia finita con Andrea Damante. Ora il suo cuore è libero o occupato?

«Sto vivendo una storia da sei mesi, ma è un tira e molla continuo. Non per gelosia, ma per incomprensioni caratteriali. Ci si vede poco, quindi è normale. Ma sono serena, la vivo alla giornata. Oggi come oggi non penso al futuro: diventare mamma? Almeno tra dieci anni. Mia mamma mi ha avuto quando ne aveva trentotto e anch’io un passo del genere lo farò quando davvero saprò chi sono. Non credo che chi abbia figli presto non si goda la vita, perché un figlio è una gioia, ma personalmente non mi sento pronta ora. Poi magari cambiano le circostanze, cambio io e tra cinque anni decido di fare un passo così importante. Magari cambierò idea anche sull’amore».

Perché, cosa ne pensa?

«Purtroppo non credo nell’amore a lungo termine. Vedo l’esempio dei miei genitori, che si sono separati quando avevo tre anni, e vedo l’esempio di tante persone che si lasciano senza provare a superare gli ostacoli. Io a vent’anni sono stata tradita: dai, non ti fidanzi per tradire! E la mia storia più lunga è durata un anno. Poi magari esistono le eccezioni». H

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here