La preda ha avuto la meglio sul predatore. Capita di rado, soprattutto quando i predatori sono uomini armati di fucile, ma è quello che è successo nei Paesi Baschi francesi dove Vincent Saubion, un cacciatore di 36 anni, è stato ferito da un cervo a cui stava dando la caccia. L’uomo stava seguendo una mandria nella foresta di Lesperon e quando gli animali si sono accorti di essere in pericolo sono scappati. Tutti, tranne uno, che ha caricato il 36enne incornandolo e strappandogli un lembo della guancia. L’esemplare, un maschio di 150 chili, è poi fuggito lasciando Saubion a terra.

Il cacciatore malgrado la profonda ferita ha pensato di continuare la sua battuta di caccia. “Ho continuato a cacciare, ma mi sembrava che ci fosse molto sangue. Un altro cacciatore mi ha visto e mi ha chiesto di non muovermi. Ha chiamato i soccorsi. Pensavo fosse un graffio, ma mi ha staccato mezza faccia”. Lo squarcio andava dallo zigomo sinistro alla punta del naso. Miracolosamente la sua bocca e i suoi occhi si sono salvati. Le ferite erano così gravi che Saubin è stato trasportato in elicottero all’ospedale Pellegrin di Bordeaux, dove ha subito un intervento chirurgico di emergenza che ha richiesto 50 punti di sutura.

Leggi anche  Evade dai domiciliare a 86 anni per andare al night club

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here