Ieri sabato 14 marzo, sono arrivati a Lecce 6 treni provenienti da regioni di tutta Italia e altri 23 autobus, mentre oggi è previsto l’arrivo di 20 autobus e si spera che da domani, le corse dovrebbero essere bloccate.

A fornire il dato sui rientri dei salentini in regione è stato il sindaco di Lecce, Carlo Salvemini, durante la giornaliera diretta facebook con la quale ha fatto il punto sulla situazione di emergenza sanitaria che riguarda il coronavirus. Continua…

Stando ai dati comunicati al Comune dalla Polfer, 144 passeggeri sono arrivati da treni giunti alla stazione di Lecce, non sono stati effettuati controlli sanitari tramite il termoscanner, anche registrazioni delle identità di autocertificazione richiesti dall’inzio della quarantena di 14 giorni, da come prevede l’ordinanza regionale.

I controlli sono stati effettuati al Foro Boario, dove arrivano fli aurobus, che le corse saranno sospese a partire da domani, ma già da stanotte non hanno viaggiato i treni notturno sulle tratte nazionali. Continua..

Il sindaco di Lecce ha ricordato che il decreto del presidente Conte consente ai cittadini di rientrare alla propria abitazione, ha invitato i abitanti di Lecce che vivono in altre regioni o all’estero di rientrare solo se è urgente.

Intanto ieri il presidente della Regione, Michele Emiliano, ha emesso un’ordinanza che ha esteso a chiunque torni in Puglia, l’obbligo di autosegnalarsi e di rispettare la quarantena di 14 giorni.

Leggi anche  Angelo Borrelli il capo della Protezione Civile è malato. Annullata la conferenza stampa delle 18:00

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here