Intrattenimento

Antonella Clerici e la sua casa sull’Appennino

Se non fossimo in uno scena­rio di pandemia, chiacchie­rare con Antonella Clerici equivarrebbe a entrare nel mondo incantato di una fa­vola: la casa nel bosco, la fattoria degli animali, l’orto, i fiori, il pro­fumo della torta appena sfornata…

E in fondo è un po’ così. Perché Antonella, che con il pubblico è sempre stata generosa, un pizzi­co del suo mondo lo regala con le dirette Instagram e con le tante foto della sua vita quotidiana in isolamento, che posta sui social.
Antonella, andare a vivere nel bosco è stata una scelta prov­videnziale, vista la situazione di isolamento nella quale siamo costretti…

«È vero. La scelta di venire a vi­vere sull’Appennino, al confine tra Piemonte e Liguria, si è rivelata perfetta, soprattutto in questa occasione. Ma l’ho fatta già due anni fa… Io ho una dote che mi riconosco: riuscire a prevedere “l’orientamento” delle cose».

Leggi anche  Max Pezzali: chi è, età, altezza, peso, moglie, figli, 883 e vita privata

Che cosa intende?

«È una sorta di fiuto. Nei pro­grammi sono sempre stata una antesignana: mi sono occupata di sport quando le donne non lo fa­cevano, ho portato la cucina in tv quando non ci pensava nessuno, ho condotto il Festival di Sanremo da sola nel 2010… ho sempre se­guito l’istinto. Questo mi ha dato ragione e più vado avanti con l’età, più sento il bisogno di seguirlo».

Come è successo quando si è tra­sferita nella casa nel bosco?«Esatto. Due anni fa ho sentito un richiamo della natura, anche è il più piccolo e ne ha 18. Agnese perché la nostra vita cambierà ra­dicalmente: sempre più persone torneranno nei piccoli centri. Il fatto di ritirarmi a vivere in cam­pagna nella seconda parte della mia vita si è rivelata non solo una buona idea ma, alla luce di quello che sta succedendo, una scelta vincente. Certo, per alcuni versi è fati­coso: non è tutto a portata di mano come era per esempio a Roma, ma è impagabile avere un bosco che ti protegge, uno spazio vitale dove poterti muovere, respirare aria buona, mangiare i prodotti del tuo orto, fare una passeggiata e stare con gli animali, soprattutto in questo periodo di lockdown».

Leggi anche  Chi è Lorena Bianchetti: età, marito, figli, lavoro, carriera, vita privata e curiosità

Chi c’è in questa casa?«Io, Vittorio {Garrone, il compa­gno di Antonella, ndr) e Maelle, il trio che vive abitualmente qui. A noi, poi, si sono aggiunti due dei tre figli di Vittorio: Beatrice, la più grande che ha 25 anni, e Luca, che è rimasta a Parigi, dove studia, quando sarà possibile rientrerà anche lei».
Ma non siete solo voi…

«No, certo! La nostra è una spe­cie di vecchia fattoria. Ci sono Argo e Pepper, i nostri cani, poi i cavalli, i due puledrini nati duran­te la quarantena, Napo e Potter, le cinque mucche Highlander, libere nel bosco, e cinque galline: mica solo Carlo Conti ce le ha (ride)  una famiglia di cinghiali, che ci arriva praticamente fin sotto casa: ho contato quattro cinghialoni grossi e almeno una ventina di cuccioli».
Ha parlato di un orto? «Vittorio sostiene, e sono d’accordo con lui, che lavorare la terra fa bene allo spirito, oltre a essere utile. Pulire le erbacce, strapparle da terra, per esempio è terapeutico, ti libera la men­te, è un’attività che psicologicamente fa veramente bene».

Leggi anche  Programmi Tv oggi martedì 20 Aprile 2021, Film stasera in tv in prima visione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *