Intrattenimento

Elisa Isoardi dopo lo stop torna alla Prova del cuoco

Riparte La prova del cuoco, e io sono emozionatissima: dopo più di due mesi di stop forzato non vedevo l’ora di riprendere le redini di questo programma che tanto amo. Certo, sarà una Prova del cuoco differente per rispettare i distanziamenti e oltretutto, essendoci probabilmente meno spazio per le cosiddette sfide culinarie, vogliamo dare voce a chi nel settore alimentare è stato penalizzato da questo difficile periodo».

Con queste parole Elisa Isoardi, affascinante e decisa come sempre, parla  del suo ritorno in TV; da lunedì 25 maggio, infatti, vanno in onda le nuove puntate del programma, di cucina che conduce dal 2018, quando ha preso il posto di Antonella Clerici. «Quando il direttore di Raiuno Stefano Coletta mi ha avvertito con un messaggio che si ricominciava, finalmente, mi sono quasi scese le lacrime», continua Elisa. «Subito, io, gli autori e la redazione ci siamo messi all’opera per ripensare la Prova del cuoco, le cui puntate sono previste almeno fino a metà giugno».
E, diceva, con qualche no’ vità.

«Sì, in ogni puntata abbiamo deciso di ospitare in studio agricoltori, contadini e ristoratori che ci parleranno delle loro ricette, dei loro prodotti, delle loro attività. L’idea, insomma, è di ascoltare quelle categorie di lavoratori che, durante le chiusure per la pandemia, hanno subito più danni, non potendo tenere aperti negozi, locali, botteghe. Smettendo di lavorare nei campi. E sa, io conosco da vicino questa situazione».

Perché dice questo? «Mia mamma lavora in un ristorante a Castelmagno, in provincia di Cuneo, la mia terra, e in questo periodo è stata ferma. In Piemonte, poi, è stata molto dura».
Lei quindi non ha trascorso la quarantena con sua madre? «No, dall’inizio ho vissuto a Roma in casa di mia zia Gabriella, che non volevo lasciare da sola. La zia, giovanissima, ha ottantasette anni e abbiamo molto in comune, come la passione per la cucina. È stato bello ascoltare le sue storie, la sua vita.

Leggi anche  Jerry Calà si confida su Mara Venier: "non l'ho mai tradita''

E poi ci siamo sempre aiutate a vicenda: lei ai fornelli, io invece alle prese con la spesa e le faccende domestiche. Insieme abbiamo riso tanto, ma non le nascondo che spesso mi sono ritrovata a piangere e lo faccio ancora». Perché? «Ho sempre sentito la mancanza di mia mamma, distante chilometri e chilometri da me, in una delle regioni più colpite dal virus. Ho avuto paura. Non la vedo da febbraio, ci siamo sempre sentite al telefono o con le videochiamate, ma parlarsi faccia a faccia, abbracciarsi, potersi dare un bacio è un’altra cosa. Quando, di sera, la nostalgia si faceva più forte, ho stretto a me il mio barboncino toy Zenit, il mio “principe azzurro”, come lo chiamo io».

Ma adesso è sola? «Sono felicemente single. Aspetto senza ansia la persona che sappia coinvolgermi». Mi scusi, ma con Matteo Salvini in che rapporti è rimasta?
«Tra noi c’è un dialogo sereno, ci sentiamo. Io mi sono innamorata di lui perché con me è sempre stato una persona stupenda. Ecco, ora non ho fretta di innamorarmi di nuovo, del resto è pur vero che sono concentratissima sul lavoro».

Dopo l’estate sarà nel cast di “Ballando con le Stelle”, che dovrebbe partire a settembre. E “La prova del cuoco” invece? Qualcuno dice che l’ombra della Clerici incomba sul suo vecchio programma e che sia pronta a ritornare al posto suo. «La prova del cuoco è il mio programma attuale, e spero che lo sia anche in futuro. Per quanto riguarda i gossip, questi sono di chi li fa, d’altronde io sono spesso pungolata su questo aspetto. Non mi interessa. Io lavoro e basta, con entusiasmo e passione, come sempre».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *