Luca Zingaretti, il commissario più famoso del mondo si gode la famiglia

Siamo rimasti ‘orfani” del Commissario Montalbano: le repliche dell”amatissima serie di Raiuno, che ci hanno tenuto compagnia durante lo snervante periodo di quarantena e le prime fasi della successiva, confusa ripresa, si sono appena concluse con lo scontato successo di ascolti: quattro milioni di telespettatori a puntata.

Scomparso dunque il Commissario dal piccolo schermo, ritroviamo colui che lo interpreta da oltre ventanni, Luca Zingaretti, a spasso con la moglie Luisa Ranieri, le figlie Emma e Bianca e Yinseparabile cagnolino per le vie di Roma.

Nelle strade non ancora trafficate alle bambine è concesso pedalare sulla bicicletta o spingersi sul monopattino e godere dell’aria aperta dopo settimane di reclusione. D’altra parte Luca e Luisa, che durante il lockdown si erano concessi solo uscite sporadiche per la spesa, sono affamati di sole e di contatto umano. Il 4 maggio avevano salutato entusiasti la possibilità di tornare a uscire con uno scatto di coppia in mezzo al verde, postato sulla pagina Instagram dell’attore.

E ora ecco la famiglia al gran completo a passeggio. La mascherina, però, non basta a rendere Zingaretti irriconoscibile. Alcuni fan lo fermano e l’attore si concede volentieri una sosta. E anche se i selfie non sono opportuni per via del distanziamento sociale, l’attore ha trovato il modo di accontentare gli ammiratori: si fa prestare il telefono e si fotografa da solo con mascherina abbassata.

Probabilmente in futuro vedremo sempre più spesso l’attore in giro per Roma, calato nel molo di marito e papà, se è vero quello che lui ha di recente dichiarato: «Non escludo di dire addio a Montalbano», ha detto Zingaretti. «Il problema è che in poco tempo sono scomparsi Andrea Camilleri [a luglio 2019, ndr\, che ci scriveva i testi, lo storico regista Alberto Sironi e lo scenografo Luciano Ricceri. Io adesso non me la sento di tornare
sul set, ho bisogno di far sedimentare tutte queste perdite e questo dolore. E prendermi del tempo da dedicare agli affetti più cari». I lutti in campo professionale e il coronavims che lo ha colpito direttamente – suo fratello Nicola, presidente della Regione Lazio, lo ha contratto e ne è guarito –
hanno sicuramente indotto il famoso attore a ripensare alle priorità. E queste sono sicuramente l’amata moglie Luisa, con cui forma una delle coppie più inossidabili dello spettacolo, e le sue figlie di 9 e 5 anni che lo faranno sentire “beato tra le donne” e a cui lui concede ogni cura, come si vede nelle nostre foto: non solo non perde di vista un attimo la moglie e le bambine, ma prende in braccio la piccola quando si stanca del monopattino.
Messo al momento “in pensione”, Montalbano non non sparirà del tutto. «A marzo sono andate in onda due nuove puntate», ha spiegato Zingaretti, «e nel 2021 ce ne sarà una terza già girata». C’è poi Riccardi no, romanzo postumo di Camilleri con protagonista ancora il commissario, che uscirà a luglio. «Questo dovrebbe essere l’epilogo con cui potrei concludere in bellezza», ha detto l’attore. Nel frattempo, per Luca vale la presentazione alla siciliana: “Zingaretti sono, faccio il papà”

Leggi anche  "Ho speso tutto in feste e droga", dal successo con l'Inter alla nuova vita

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *