«Arrivati a questo punto del campionato non possiamo più guardare al nome dell’avversaria, anche se la partita che ci aspetta oggi è proibitiva dobbiamo riuscire a fare punti con la giusta mentalità». Diego Lopez suona la carica alla vigilia del match con l’ìnter che praticamente tutti gli addetti ai lavori danno per perso alle rondinelle. «Stiamo lavorando – continua il tecnico biancoazzurro – per riuscire a giocare ogni volta restando ordinati, ma guardando la porta che ci sta davanti per andare a fare gol».

Il Brescia è reduce da due pareggi (a Firenze e in casa con il Genoa) che hanno lasciato Tamaro in bocca anche pervia dei torti arbitrali subiti. «Ai ragazzi – argomenta Lopez – ho detto che bisogna non pensare a questo perché altrimenti diventano degli alibi. Siamo stati penalizzati ed è evidente, ma dobbiamo riuscire a mettere questa rabbia in campo per essere più forti di quello che ci sta succedendo».

DUBBI E CERTEZZE

Il Brescia che oggi scenderà in campo a San Siro potrebbe avere una variazione rispetto a quello visto sabato con il Genoa: Lopez sta infatti meditando di mettere Spalek a fare il trequartista tattico per andare poi in pressione su Brozovic. Nelle prime due partite nel ruolo di trequarti ha giocato Zmrhal.

Intanto in un comunicato il Brescia ha fatto sapere che Gastaldello e il direttore sportivo hanno prolungato il contratto, in scadenza ieri, fino al 31 agosto 2020 mentre Romulo «ha scelto di non continuare il rapporto di collaborazione». Per il tecnico dei bresciani Lopez quindi un giocatore in meno nella durissima rincorsa verso una salvezza sempre più complicata.

Inter – Brescia, dove e come vedere la partita

La gara Inter – Brescia verrà trasmessa questa sera in diretta TV da Sky sui canali Sky sport Serie A al numero 202 e 249 del satellite ed ancora numero 473 e 483 del digitale terrestre e Sky Sport al numero 251 del satellite. Coloro i quali invece sono abbonati alla TV satellitare potranno seguire la partita anche in diretta streaming attraverso Sky Go, che si può utilizzare o su PC e su network ma anche su dispositivi mobili come tablet e smartphone. In questo caso però bisognerà utilizzare o il sistema Android Oppure quello iOS. Esiste anche un altro modo per poter Seguire la partita, ovvero in streaming acquistando un pacchetto su Now TV che è il servizio live e on demand di Sky che dà la possibilità quindi di poter acquistare l’evento che si vuole seguire.

Leggi anche  Streaming Serie A Spal – Milan come vedere Live diretta Tv Gratis No Rojadirecta

Achraf Hakimi è un giocatore dell’Inter Ufficialmente lo sarà dal primo settembre, quando aprirà il mercato, o qualche settimana prima se l’Inter deciderà di annunciare il suo acquisto una volta terminata l’attuale stagione sportiva. Però non ci saranno sorprese.

Il 21enne esterno marocchino, ma di passaporto spagnolo, è stato prelevato dal Real Madrid per 40 milioni più 5 di bonus legati ai successi della squadra: ieri nel tardo pomeriggio, nell’albergo che lo ha ospitato per qualche ora nel suo blitz milanese, davanti ad Ausilio e l’avvocato Capellini ha firmato il contratto che lo legherà all’Inter per 5 anni con un ingaggio da 5 milioni. Il club spagnolo – criticato in patria per la cessione (formalizzata ieri per questioni di bilancio) – non ha ottenuto il diritto di recompra, ma una prelazione nel caso in cui Suning dovesse decidere di rivendere il ragazzo entro le prossime due annate (il Real potrà pareggiare l’offerta che l’Inter eventualmente accetterà per cederlo).

Per il numero di maglia che Hakimi indosserà nelle sue sgroppate sulle fascia destra, bisognerà attendere ancora un po’: il giocatore a Dortmund aveva il 5 (oggi di proprietà di Gagliardini), in nazionale ha il 2 (Godin), mentre nel suo unico campionato in prima squadra al Real aveva il 19 (Lazaro). E’ curioso notare come i primi due innesti per la prima squadra dell’Inter per la stagione ventura sono due esterni destri: prima di Hakimi, infatti, Marotta e Ausilio avevano bloccato il 2001 greco Georgios Vagiannidis, in scadenza con il Panathinaikos. Il ragazzo svolgerà la breve preparazione pre-campionato con Conte che poi valuterà se tenerlo o darlo in prestito.

LA GIORNATA

Hakimi, che in mattinata aveva salutato il Borussia Dortmund con una lunga lettera sui social (saluto contraccambiato dal club tedesco), è arrivato a Milano con un volo privato atterrato intorno alle 10.50 a Linate, accompagnato dalla compagna, l’attrice di soap opera Hiba Abouk, il loro figlio di cinque mesi e l’agente Alejandro Camano (lo stesso di Borja Valero), che ha curato l’operazione insieme all’intermediario Davide Lippi. La sua prima tappa è stata l’ospedale Humanitas per svolgere le visite mediche con lo staff del dottor Volpi, test che l’esterno ha superato brillantemente. Da lì si è spostato a Milano in un albergo vicino San Siro dove ha pranzato insieme ai dirigenti nerazzurri (per lui menù semplice, pasta e insalata).

Leggi anche  Streaming Serie A Torino – Cagliari Diretta Live Tv Gratis dove vedere No Rojadirecta e Hesgoal

Dopodiché, breve riposo e quindi seconda trancile di esami, questa volta al Coni dove è stato accolto da un gruppo di tifosi. Ottenuta l’idoneità sportiva, Hakimi – che parla spagnolo, inglese e francese – è poi tornato in albergo per la firma del contratto. Infine, il giocatore è ripartito in serata per Madrid e iniziare le vacanze che svolgerà in Spagna con la famiglia. L’Inter non gli ha ancora dato un appuntamento preciso per l’inizio della stagione, anche perché molto dipenderà dal cammino della squadra in Europa League ad agosto. Di sicuro una bella notizia per Conte è arrivata dalla CAF, la federazione africana, che ha rinviato di dodici mesi la Coppa d’Africa in programma originariamente nel gennaio 2021 : Hakimi, dunque, non perderà un mese a metà annata.

STOP PERISIC?

A proposito di Bundesliga, ieri la “Bild” ha fatto sapere che il Bayern starebbe pensando di non acquistare Perisic: i tedeschi avevano già fatto scadere il tennine per il riscatto a 20 milioni. Il Bayern non vorrebbe spendere più di 10-12 milioni, cifra però bassa per l’Inter. Parti distanti, tant’è che ieri sera i due club non avevano ancora trovato l’accordo per il prolungamento del prestito di Perisic in Baviera fino al 31 agosto. Se così fosse, Perisic non giocherebbe la Champions ad agosto. Intanto oggi Marotta e Ausilio incroceranno in tribuna Cellino: dopo Hakimi, ora l’Inter vuole mettere le mani su Tonali.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here