Con baby Louis in braccio, armata di un sorriso dolce e accogliente, elegante come suo solito, Kate Middleton ha fatto la sua regale apparizione tra i passanti e i ciclisti esterrefatti dalle parti del ponte di Battersea, non lontano dalla scuola dei principini George e Charlotte, tornati sui banchi come gli altri scolari.

Non capita tutti i giorni di vedere un Windsor passeggiare come se nulla fosse per le vie di Londra, soprattutto se il royal in questione è la futura sovrana d’Inghilterra. È successo, invece, nei giorni scorsi, intorno alle 4 di pomeriggio, più o meno all’ora in cui gli studenti escono da scuola.

“Chi” è riuscito a immortalarla e pubblica le splendide immagini in esclusiva mondiale. Il Suv blindato in dotazione al Palazzo è rimasto imbottigliato nel traffico spaventoso della capitale, tornata alla vita dopo l’ondata di coronavirus che aveva fatto scappare i londinesi verso la campagna, e Kate, a sorpresa, ha deciso di scendere dall’auto con Louis, allegro e sorridente come la mamma, e fare due passi, per prendere una boccata d’aria in mezzo ai comuni mortali.

Vestita con una canotta color crema e una gonna a portafoglio fantasia, ballerine abbinate e capelli raccolti in un elegante chignon, la duchessa di Cambridge ha mostrato a Louis, che un po’ ha fatto camminare e un po’ ha tenuto in braccio, le auto in coda e, soprattutto, le barche che galleggiavano e navigavano sul Tamigi.

Kate e un parecchio divertito Louis hanno attraversato il ponte (è lungo 220 metri) e sono risaliti sulla Range Rover reale dall’altro lato della via. Dopo i tanti mesi trascorsi ad Anmer Hall, la tenuta di campagna nel Norfolk, a nord dell’Inghilterra, la famiglia Cambridge è quindi tornata a casa, a Kensington Palace, Londra, per far riprendere la scuola ai principini George e Charlotte, che rimangono, almeno finché sono così piccoli, il fulcro della vita dei duchi.

Leggi anche  "Licenziato e silurato!". Brutte notizie per Chef Rubio: l'indiscrezione fa imbestialire i suoi fan. Cosa è successo e perché

Malgrado il suo ruolo come erede al trono (dopo papà Carlo) stia pian piano crescendo, al punto da aver sostituito Sua Maestà e il padre durante il recente lockdown, William ha strappato un accordo di ferro ad Elisabetta e al principe Carlo: gli impegni ufficiali suoi e di Kate devono essere organizzati a misura di baby royal. E ci si deve adattare anche il Foreign Office, la sola struttura pubblica capace di dettare l’agenda dei Windsor.

Un esempio lampante è rappresentato dall’ultimo viaggio ufficiale della coppia, quello in Pakistan, sul finire del 2019: il volo per Islamabad da Londra partì dopo che William e Kate avevano portato personalmente George e Charlotte a scuola e i duchi rientrarono a casa cinque giorni dopo prima che rabbuiasse, in modo da poter mettere i principini a letto, baciarli e dare loro la buonanotte.

In nessun caso William ha intenzione di far vivere ai suoi figli l’infanzia triste e solitaria che hanno avuto lui e il fratello minore, un po’ per il matrimonio terribile dei genitori un po’ perché sia Lady Diana sia il principe Carlo erano oberati dagli impegni che il Palazzo organizzava per loro. Harry è rimasto talmente traumatizzato dalla sua infanzia d’aver deciso, appena è lui stesso diventato padre, di lasciare la Corte sbattendo violentemente la porta.

E tra gli impegni famigliari che William e Kate considerano irrinunciabili c’è proprio quello di essere genitori molto presenti con i figli, a casa e in classe. Il principe porta personalmente tutte le mattine, con la scorta, i due figli grandi alla Thomas’s Battersea, scelta apposta anche perché dista solo tre chilometri da Kensington Palace.

E quando non c’è William, è Kate a scorrazzare i royal babies. Ma non solo. Come due qualsiasi commoner sono presenti il più possibile a tutte le iniziative che l’esclusivo istituto organizza per i genitori. Il Palazzo non ha comunicato a oggi che Louis abbia iniziato a frequentare la materna.

Leggi anche  Lutto atroce nel mondo dello sport: aveva solo 27 anni. Lascia moglie 3 figli piccoli

D’altronde, il terzogenito di William e Kate ha compiuto solo 2 anni lo scorso aprile, malgrado, sia davvero grandicello, come si nota anche nelle immagini di queste pagine. C’è comunque da aspettarsi che tutti i figli dei futuri sovrani diventino degli stangoni: il principe è alto oltre un metro e 90 e Kate, senza tacchi, sfiora quota 1, 75. A Louis, quindi, per ora rimane la gioia delle coccole della mamma e perché no, anche di una breve fuga dalle mura reali in giro per Londra.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here