Ilona Staller, in arte Cicciolina: sono povera mi darò alla danza del ventre

0
409

In televisione non la chiamano, le discoteche sono chiuse e, mentre il marito si arricchisce con la sua immagine negli Stati Uniti, lei non riesce nemmeno a pagare le tasse. Ilona Staller, in arte Cicciolina, potrebbe dare presto una svolta importante alla sua carriera.

Potrebbe darsi alla danza del ventre! «Vendo tutto, me ne andrò e nel frattempo invito a casa e mi metto a ballare!» ha dichiarato l’ex diva del porno, che ormai da qualche anno non naviga in buone acque.

Anche perché, da ex deputata, non le è stato ripristinato il vitalizio, che riguarda solo i senatori: «Sbattono la mia foto in prima pagina, mi chiamano tutti – dice I l’ex attrice transitata negli scranni del Parlamento dall’87 al ‘92 nelle file del Partito Radicale – quando parlano del | ripristino dei vitalizi.

Ma io sono stata alla Camera e quindi non mi tocca un bel niente. Il ripristino riguarda il Senato e – insiste – io sono stata deputata. E per giunta, con quello che percepisco dalla mia attività di ex parlamentare non riesco neppure a pagarci le tasse». Insomma, si abbassa il sipario sulla Cicciolina che conosciamo. E quando si rialza, la Staller di un tempo è diventata una ballerina, dalla gonna lunga e azzurra, i movimenti rotatori e sinuosi, dai tratti somatici medio orientali.

Come in una corte principesca dell’est, la donna che ha fatto sognare milioni di maschietti cambia maschera. Prima pornostar, poi deputata e infine… danzatrice del ventre. Che belli che erano i tempi del “Pito Pito”, il boa constrictor con il quale incantava il suo pubblico durante gli spettacoli hard…

Leggi anche  "Maiali!". Due gemelli sposano due gemelle ma la storia prende di colpo una piega molto hot

A proposito, la peculiarità della danza del ventre è quella di “risvegliare il serpente che è in noi”. Non è che il buon vecchio boa abbia deciso di prendere possesso di Ilona? Si è parlato a lungo di maltrattamenti e di uso improprio dell’animale, che ne avrebbero causato la morte. Sarà la vendetta di Pito Pito? Staremo a vedere!

La leggenda di Cicciolina nasce con Riccardo Schicchi, con il quale conduce Vou/ez-vous coucher avec moi, un programma notturno in onda su Radioluna. Durante la trasmissione la ragazza chiamava i suoi interlocutori con il termine di “cicciolini”. Con il nuovo appellativo conquista le copertine di tutti i giornali. Poi la carriera cinematografica: il primo film, Cicciolina amore mio è poco hard e si rivelerà un fallimento. Il nuovo film Telefono rosso è molto più spinto e diventa record di incassi. Diventerà in breve una vera regina del porno, lavorando con gli artisti più conosciuti, da Moana Pozzi a Rocco Siffredi.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here