Alessia Marcuzzi, adesso la quiete dopo la paura

Sono leggermente positiva». Così, una settimana fa, Alessia Marcuzzi, aveva allarmato i fan. Dopo essersi sottoposta per scrupolo (un’amica di sua figlia era risultata positiva al coronavirus) a un test rapido antigenico prima di raggiungere Milano per la puntata delle Iene, aveva scoperto di essere “leggermente positiva”.

Così si è chiusa nella propria stanza in attesa di sottoporsi al tampone molecolare, che è risultato, per fortuna, negativo. Il tampone rapido, infatti, è un test di screening, come quelli che vengono fatti negli aeroporti, mentre il tampone molecolare è un test diagnostico, che certifica la positività o meno in quel preciso momento. Alessia ha vissuto ore di preoccupazione, soprattutto per i propri cari (risultati tutti negativi) ma, come suo carattere, è  stata sempre ottimista.

Leggi anche  Gli Abba, il quartetto svedese torna in concerto con una versione virtuale dei componenti

E non ha mancato di rispondere a tono su Twitter a un utente che la accusava di “divulgare false positività”, “facendo a gara a chi contrae il virus”. «La gara a divulgare?», ha replicato la Marcuzzi. «Io avevo la puntata delle Iene e non sono potuta andare purtroppo, quindi si sono collegati e ho spiegato.

Quale gara è, spiegamelo! Mi inc…o perché sono le persone come te che parlano a vanvera che ridicolizzano una cosa importante come questa!». E così, dopo aver confermato l’insegnamento biblico che è meglio non scatenare “l’ira dei giusti”, Alessia ha ripreso la propria vita. La vediamo qui uscire di casa con il marito, Paolo Calabresi Marconi dopo che, nei giorni scorsi, ha portato a termine Temptation island, un viaggio nei sentimenti che aveva bisogno di una guida che conoscesse a fondo come lei quei territori.

Leggi anche  Asia Argento risorge dopo l'inferno

Potrebbe interessarti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *